Donne in giunta, passa l\’emendamento Alemanno e aumentano gli assessori da 12 a 15

0
92

Non solo è stato approvato nel decreto “Milleproroghe” dalla Commissione affari costituzionali del Senato. Non solo permetterà l’aumento degli assessori in giunta fino a 15 membri nelle città con più di un milione di abitanti. Ma è stato chiamato, quasi fosse un vanto, “emendamento Alemanno”.

Così il Governo, nel turbinio del “Milleproroghe” che tutto può e tutto sa, fa un altro favore al sindaco Alemanno. L’idea era partita dal vicesindaco Cutrufo nei giorni scorsi e adesso che è stata già avallata dal Senato, in attesa della definitiva approvazione alla Camera, permetterà al sindaco Alemanno di sistemare al meglio l’infinita vicenda del rimpasto di giunta, pensando a “rimpolpare” la presenza femminile, al momento rappresentata dalla sola “bandiera” di Sveva Belviso.

Ma “i dolori del giovane Gianni” non finiscono qui: il 9 marzo è attesa la sentenza del Tar sul ricorso dei verdi contro una possibile violazione dello statuto comunale, mentre è dall’area Rampelli che marcia col vento in poppa verso l'aula consiliare la mozione firmata dai municipi per la partecipazione delle donne nel Comune di Roma. (5web)