Olimpiadi, No di Montezemolo, Pescante al Comitato

0
34

Mercoledì dovrebbe arrivare Mario Pescante a guidare il comitato per le olimpiadi di Roma2020 al posto di Luca Cordero di Montezemolo che stamattina ha risposto no alla proposta di presiedere il Comitato promotore per le Olimpiadi del 2020.

L'ufficializzazione di Pescante, vicepresidente del Comitato Olimpico Internazionale ed ex presidente del Coni, potrebbe esserci mercoledì durante gli "Stati generali" di Roma. Se confermata, la scelta di Pescante non sarebbe nuova in un ruolo di "autorevole garante": fu gia commissario straordinario per i Giochi olimpici invernali di Torino del 2006 e per i Giochi del Mediterraneo di Pescara nel 2009.

La decisione di Montezemolo era invece arrivata in mattinata poco dopo le undici, a seguito di un incontro avuto in mattinata dallo stesso Montezemolo con il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Gianni Letta, a Palazzo Chigi e aveva destato le reazioni di tutto l'ambiente politico romano.

queste le sue dichiarazioni: Nel Governo ci sono «posizioni diverse», ha spiegato lui stesso ad Ancona. «Ho ricevuto tre giorni fa la richiesta dal sottosegretario Letta e dal Governo – ha detto Montezemolo – di accettare la carica di presidente del Comitato per la candidatura di Roma alle Olimpiadi del 2020. Ho molte cose da fare, tantissime. Ogni tanto però, bisogna cercare di fare qualcosa, soprattutto in questi momenti, per il Paese, per la sua immagine: ho detto se ragiono con la testa no, ma con il cuore sì».

«Però  – ha proseguito – bisogna che si verifichino alcune condizioni. Stamattina mi sono incontrato con il sottosegretario Letta di nuovo, che ho voluto ringraziare, ho visto che alcune condizioni non c'erano. Evidentemente all'interno del Governo ci sono posizioni un pò diverse, però penso che sia un avvenimento cui tutti debbono dare un contributo, e ho detto, con grande piacere chiungue lo farà può contare sul mio impegno, se è necessario, per quello che devo fare».(5web)