Non saranno più finanziate in deroga le opere dei Comuni

0
31

 

"Con l'abrogazione di un semplice articolo, l'art. 33 della Legge Regionale n. 15/07, la Giunta guidata da Renata Polverini non finanzia piu' in deroga le opere pubbliche dei comuni, abbandonandoli a due passi dal baratro". Lo rende noto con in un comunicato Bruno Astorre, vicepresidente del Consiglio regionale del Lazio.

"Sorprende  – continua Astorre – la pervicacia con cui la Regione Lazio abbia scelto di colpire gli enti locali. Con l'abrogazione del suddetto articolo, infatti, in questi giorni gli uffici regionali altro non fanno che emettere provvedimenti di revoca e di sospensione dei finanziamenti relativi alle opere".    

Si tratta infatti per il consigliere regionale del Pd di "una scelta grave. Essa si somma a mesi di ulteriori sforbiciate delle economie municipali mentre, si badi bene, la Regione conclama cosi' la piu' completa latitanza da uno dei suoi maggiori doveri: quello di finanziare progetti e lavori che, realmente, incidono nella vita dei cittadini.

I comuni del Lazio, adesso- conclude- sono tutti in emergenza, alla faccia di tanti raffinati dibattiti sul federalismo. Un bel segno di modernita', non c'e' che dire".