Praga, meta del viaggio della memoria

0
29

I viaggi della memoria, ideati dalla giunta Veltroni, si faranno anche quest’anno. È stato, infatti, presentato oggi dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il viaggio a Praga che dal 29 al 31 marzo coinvolgera' 120 studenti, tra i 16 e i 19 anni,  di 20 istituti superiori di Roma.

Questa trasferta rappresenta tuttavia una novità rispetto agli itinerari usuali che hanno portato i ragazzi, negli anni scorsi, alle Foibe, a Hiroshima e ad Auschwitz. “E' la prima volta che facciamo un viaggio della memoria a Praga – ha dichiarato Alemanno – ed è un viaggio che ha una grande importanza perché la Cecoslovacchia e Praga hanno subito gli effetti di due totalitarismi: nazismo e comunismo''.

A presentare questa mattina in Campidoglio, nella sala della Protomoteca, l’iniziativa “Viaggi nella Memoria. Per non dimenticare la tragedia del '900” c’erano, oltre al sindaco, l'assessore capitolino alla scuola Gianluigi De Palo e alcuni testimoni diretti che hanno raccontato la propria esperienza.

“Non è una gita scolastica – ha spiegato Alemanno – questi viaggi sono qualcosa di più, sono di formazione e culturali. Imparerete che libertà e democrazia non sono un regalo e che molte persone hanno perso la vita per far vivere oggi voi ragazzi nella democrazia''.