Polemiche e contestazioni per il 25 aprile

0
76

Non far prevalere la logica del cieco scontro politico era stato l’appello lanciato dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, nel corso della cerimonia per il 66° anniversario della Liberazione dall'occupazione nazifascista, ma tensioni e polemiche hanno ugualmente caratterizzato le celebrazioni di ieri del 25 Aprile.

Il presidente della Repubblica, dopo aver reso omaggio al Milite Ignoto e a Mario Pucci, un giovane di 20 anni ucciso dai fascisti a Firenze il 13 giugno 1938, aveva messo in guardia dai pericoli di un dibattito politico che, in vista delle elezioni, sembra imprigionato in una logica di “cieco e acceso scontro”. Con Napolitano erano presenti il presidente del Senato, Renato Schifani, il ministro dell'Interno, Roberto Maroni e quello della Difesa, Ignazio La Russa, che, tuttavia, malgrado l’appello del presidente della Repubblica, è stato abbondantemente fischiato da un gruppo di persone all'inizio del suo intervento.

Non è andata meglio all'assessore ai beni culturali del Comune di Roma, Dino Gasperini, duramente contestato a Porta San Paolo, e aiutato poi dall’intervento dall’anziano comandante partigiano, Massimo Rendina: " Dino è un amico, ha fatto passare l'idea di un museo della Resistenza all'aperto e noi gli siamo grati".

Manifesti neofascisti erano apparsi inoltre alla vigilia per augurare provocatoriamente “25 Aprile…Buona Pasquetta !!!”, festa ritenuta evidentemente più degna rispetto a quella della Liberazione, ma le celebrazioni sono state macchiate anche da un altro brutto episodio: ieri mattina nel quartiere romano del Pigneto è apparsa la scritta “Work Will Make You Free”, identica a quella posta all’ingresso del lager di Auschwitz ma in lingua inglese.

L’insegna di pessimo gusto, frutto di lungo e accurato lavoro e rimossa nella tarda mattinata, ha provocato sdegno unanime:  "A Roma continuano purtroppo ad aumentare episodi di intolleranza e violenza, che vanno condannati con la massima fermezza" ha esortato il commissario del Pd Lazio, Vannino Chiti, mentre Angelo Bonelli, leader dei Verdi, ha evidenziato come in città "siano in crescita i gruppi neofascisti, che ha portato ad aumentare il clima di odio e di intolleranza". "È gravissimo che ci siano persone che si sono messe a fare una scritta antisemita in ferro battuto e ad inchiodarla contro un muro – ha commentato il sindaco di Roma, Gianni Alemanno – è un fatto estremamente grave e mi auguro che gli inquirenti trovino subito i responsabili". Dello stesso avviso la governatrice della Regione Lazio, Renata Polverini, che ha duramente criticato l'episodio, considerato "un'offesa a quanti hanno vissuto l'orrore di Auschwitz, a chi in quel campo di sterminio ha perso la vita, a coloro i quali sono sopravvissuti portando con sé il ricordo doloroso di quella barbarie".

È SUCCESSO OGGI...

Roma, anziano si smarrisce e viene ritrovato dalla polizia

Sono stati gli agenti in servizio presso la Sezione Sicurezza della Questura, durante un giro di perlustrazione a piedi intorno al perimetro, ad accorgersi che quell’anziano che camminava scalzo su via Quattro Fontane, a...

Ecco il piatto del giorno: gnocchi di patate con pomodoro fresco e basilico

Giovedì? …gnocchi! Qualche lettore si starà chiedendo il motivo per cui ho scelto di pubblicare una ricetta così banale, come gli gnocchi al pomodoro. Beh, a questo punto, giro io la domanda a voi: “quante volte avete...

Alessandra Rugger in concerto giovedì 19 ottobre all’Asino che Vola

Giovedì 19 ottobre alle 21.30 all’Asino che Vola di Roma, potrete assistere all’evento di presentazione dell’EP “Mi sento Indie” della cantautrice romana Alessandra Rugger. L’artista propone un pop raffinato che attinge dal jazz e...

“Dark room”, droga e sesso camuffata da associazione culturale, l’operazione

Alcool, droga e  sesso celati dietro l’innocua insegna di un’associazione culturale è quello che è stato scoperto dagli agenti della Polizia di Stato. La serata a tema era ampiamente pubblicizzata sulla rete, in particolar modo...
Bimba morta cosenza

Due incidenti in poche ore, 1 morto e 4 feriti. Uno è gravissimo

Grave incidente ieri con tre mezzi coinvolti e quattro feriti di cui uno grave. È avvenuto in via Ostiense all'incrocio con via Pellegrino Matteucci. Sul posto sono intervenuti gli agenti dell'VIII gruppo Tintoretto della polizia...