Atac, ticket più cari per evitare la bancarotta

0
117

Il piano industriale 2011/2015 di Atac viene reso finalmente noto dopo quasi sei mesi dalla stesura di quello, mai reso pubblico, dell'ex AD Basile. Meglio tardi che mai. Tuttavia  critiche e commenti si sono focalizzati sul dato più eclatante e cioè l'aumento delle tariffe a 1.50 euro per biglietto semplice. Eppure il piano oltre a prevedere una sacrosanta lotta all'evasione parla anche di   ammodernamento della flotta, riorganizzazione, ristrutturazione dell'azienda, ottimizzazione dei servizi e fa riferimento anche agli investimenti. Infatti se l'aumento tariffario porterà nelle casse dell'Atac 35 milioni euro/anno (122 milioni di euro nell’arco di validità del Piano), secondo la dirigenza Atac si dovrebbe anche alimentare un piano di investimenti per incrementare i mezzi di superficie, rifare 11 stazioni della metropolitana, potenziare la sicurezza ecc.

Tutto con 35 milioni di euro in più. Singolare certezza se si considerano le dichiarazioni dell'assessore Lamanda che giovedì parlava di una situazione completamente fuori controllo per le perdite accumulate negli anni. «La vera storia delle perdite di Atac – diceva Lamanda – è negli oltre 3 miliardi e 400 milioni di euro accumulati tra il 1990 e il 2002 quando il Comune di Roma faceva fronte alle perdite societarie indebitandosi con le banche». Tutta colpa delle amministrazioni di sinistra se oggi i cittadini romani pagano il debito di tasca propria con oltre 200 mln di euro all’anno, da versare alle casse dello Stato per il finanziamento della gestione commissariale. Bel ringraziamento al PD che pure ha voluto generosamente e responsabilmente concorrere al risanamento dell'azienda proprio in questi mesi, previa spartizione dei posti ai vertici dell'Atac. Ma c'è di peggio, come spiega l'assessore. Infatti dal  2002 è vietato il ricorso all’indebitamento per il ripianamento delle perdite, così dal 2007 si sono cumulati altri 800 milioni di oneri con un ritmo di oltre 100 all’anno, che guarda caso  solo negli ultimi tre anni l'Amministrazione Alemanno ha contenuto.

Il resto sull'articolo sul giornale.

È SUCCESSO OGGI...

Rubano motociclo d’annata, ma vengono ripresi da una telecamera

Due fratelli romani di 29 e 35 anni sono stati scoperti e denunciati a piede libero dai carabinieri della Stazione di Cerveteri dopo aver rubato una vespa d’annata, caricandola sulla loro auto. I militari sono...
Simone Inzaghi (Foto Paolo Pizzi)

Ss Lazio, la Spal blocca i ragazzi di Inzaghi. Caccia ai sostituti di Keita...

Una Lazio lenta e impacciata stecca la prima casalinga e non va oltre lo 0-0 con la neopromossa Spal. Troppo prevedibile e senza idee la squadra di Inzaghi che è sembrata la lontana parente...

Maxi Operazione sul litorale romano: 4 arresti e 700 gr di droga sequestrata

A conclusione di un lungo servizio di osservazione e pedinamento scattato sulle spiagge di Torvaianica, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia e delle Stazioni Carabinieri di Torvaianica e di...

Business Open Fiber Acea, benedetto dal Governo per la banda larga a Roma

Mentre si va disvelando il mistero delle ferie di Virginia Raggi e le opposizioni scelgono le più o meno meritate vacanze agostane, i grillini vanno soggetti a una graduale mutazione genetica da partito lotta...

Ogni cosa al suo posto, romanzo d’esordio di Dimitri Cocciuti

Ogni cosa al suo posto è il titolo del primo romanzo di Dimitri Cocciuti che verrà presentato venerdì 1° settembre  nella Libreria “Mangiaparole” (Via Manlio Capitolino 7/9, zona Furio Camillo) e sabato 2 settembre un grande...