Alemanno: no a manifestazioni e fiere nelle piazze del centro

0
23

Il Campidoglio sta pensando di proibire manifestazioni e fiere nelle piazze del centro storico di Roma, in particolare, in quelle di pregio artistico. Un provvedimento straordinario che, nelle intenzioni del sindaco Gianni Alemanno, dovrebbe servire a “preservare di più questi luoghi, limitando e impedendo l'utilizzo di occupazioni di suolo pubblico da parte di manifestazioni varie, salvo le giuste deroghe".

«Se c'è un numero di persone consistente, se la manifestazione è concitata, se durante la manifestazione migliaia di persone gravitano attorno a un monumento concitate – ha affermato ieri l'assessore alla cultura, Dino Gasperini – la pressione è tale da creare rischi potenziali. Si cerca di evitare, all'origine, che questo succeda». Gasperini ha poi confermato che tra le piazze interessate dall'ordinanza ci sarà anche piazza Navona.

Forti perplessità sull’efficacia di un’ordinanza “salva piazze” sono state espresse dal responsabile nazionale di Sel, Ciccio Ferrara, secondo il quale questi provvedimenti «non tutelano Roma dalle vere fonti di degrado dei beni artistici, come lo smog e gli atti individuali. Forse l'amministrazione Alemanno, utilizza questi “mezzucci” per coprire l'incapacità a prendersi cura dei beni più preziosi della città, quei monumenti che vengono sistematicamente lasciati all'incuria e senza presidio».