Anti-discariche manifestano davanti la Regione

0
26

Si stanno radunando in queste ore davanti alla sede della Regione in Via della Pisana i comitati e le associazioni contrarie alle discariche e promettono che saranno sempre di più. “La terra e l'aria sono la nostra vita. Sì differenziata” e poi “Bruciate il piano rifiuti e niente altro. Passoscuro resiste” e “In nome del popolo inquinato: mai più Malagrotta”. Sono queste le scritte che si leggono sugli striscioni nelle mani del “Comitato rifiuti zero per il Lazio” e dei diversi altri comitati e associazioni presenti.

“Protestiamo contro le scelte scellerate della Regione sulle politiche dei rifiuti”, dicono. “Dopo le notizie che sono state rese note sullo studio dell’Ispra, sull’insostenibilità del livello degli inquinanti a Malagrotta, non si può più aspettare – dice Nando Bonessio, presidente regionale dei Verdi – Il piano rifiuti individua il binomio discariche-inceneritori, ma questa non sarà proprio una soluzione veloce. Ci sarà infatti una resistenza forte dei cittadini e temiamo si arrivi a un alto scontro sociale. Il commissario dovrebbe usare la sua autorità per convincere le istituzioni a modificare il piano dei rifiuti, portando tra l’altro ad approvare norme di contenimento della loro produzione, l’obbligo del riuso e della differenziata porta a porta in tutti i Comuni e la realizzazione degli impianti di compostaggio. Se si seguirà questa strada allora ci sarà un punto di partenza per un dialogo con le comunità”.