Sindacati: 16mila famiglie rischiano esclusione da buoni casa per colpa della Regione

0
28

"Sedicimila famiglie rischiano di rimanere escluse dal contributo all'affitto perché la Regione Lazio ha bloccato i fondi al Comune di Roma per il sostegno all’affitto relativo all’anno 2009”. Questo il duro atto di accusa dei sindacati degli inquilini Sunia, Sicet, Uniat-Uil, FederCasa che, con un comunicato stampa congiunto, hanno voluto denunciare pubblicamente la drammatica situazione.

“L’emergenza abitativa a Roma diventa sempre più grave – spiegano nella nota – ma non si vede la volontà politica di affrontare il tema. L’assessorato alla Casa del Comune di Roma, On. Antoniozzi, non si confronta con le associazioni degli inquilini preferendo dialogare con chi ricorre sistematicamente alle occupazioni abusive, così come l'On. Buontempo della Regione Lazio".

"Migliaia di inquilini – conclude la nota – in condizioni di particolare disagio economico rischiano che non venga loro erogato il contributo per l’affitto previsto dalla Legge 431/98, già diminuito nel corso degli anni del 40%, erogato con enorme ritardo rispetto allo stanziamento. I sindacati degli inquilini Sunia, Sicet, Uniat-Uil, FederCasa si opporranno sempre e in ogni sede, anche giudiziaria a qualsiasi decisione che ipotizzi il non pagamento dell’annualità 2009 in corso alle famiglie più bisognose per le quali sospendere il contributo sarebbe come sospendere la distribuzione per un anno di farmaci salvavita a malati cronici per problemi di ripartizione, gestione, e distribuzione dei medicinali non imputabili, ovviamente, ai cittadini; si opporranno conseguentemente, sempre e in ogni sede, anche giudiziaria, a qualsiasi ipotesi di storno avanzata, o semplicemente ipotizzata, dei finanziamenti destinati al contributo all’affitto; organizzeranno gli inquilini per una manifestazione di protesta".