Regione, 900 milioni di tagli in due anni

0
24

Enti Locali in sofferenza nel Lazio per i tagli del Governo Berlusconi e per il blocco dei pagamenti a Comuni e imprese deciso dalla Giunta Polverini. Ieri in Consiglio regionale si è svolto un incontro promosso dal Gruppo del Pd alla Pisana per valutare con i sindaci dei Comuni delle cinque province la reale portata del taglio delle risorse che rischia di incidere in maniera profonda nei bilanci delle Amministrazioni comunali. «La Regione Lazio subisce tagli di oltre 420 milioni di euro per il 2011, che equivale a un calo del 78% dei trasferimenti da parte dello Stato, e di ulteriori 475 milioni per il 2012, che rappresenta un calo del 88% dei trasferimenti» riferisce il capogruppo del Pd in Regione Esterino Montino. «Sul trasporto pubblico locale avremo un taglio complessivo di circa 420 milioni, inclusi quelli sui contratti e sullo sviluppo. Dai fondi per l'edilizia sanitaria pubblica spariscono quasi 90 milioni. Gli aiuti alle imprese vengono ridotti di 55 milioni. Sulla salute il taglio è quasi di 45 milioni; sulle politiche sociali di oltre 20 milioni; sul fondo affitti di più di 18 milioni; sulle politiche di oltre 15 milioni».

Non va meglio nei 378 Comuni del Lazio. Secondo i dati forniti dal Pd regionale «il mancato trasferimento di fondi deciso con la manovra comporterà una diminuzione di 2,3 miliardi per gli investimenti, di un miliardo per l'amministrazione corrente, di un altro miliardo per territorio e ambiente; di un miliardo per i servizi sociali; di 634 milioni per i trasporti; di mezzo miliardo per i servizi scolastici. Il blocco dei mandati di pagamento soltanto per la Provincia di Roma è di 500 milioni di euro'». Oltre a decine di sindaci e amministratori del Lazio all’assemblea hanno partecipato anche il Presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, il commissario del Pd del Lazio Vannino Chiti, il Presidente della Provincia di Rieti, Fabio Melilli e il segretario della Cgil Lazio Claudio Di Berardino. Nella serata di ieri il capogruppo Montino ha inviato una lettera aperta alla Presidente Polverini proponendo un forum di due giorni con Enti locali e forze sociali e imprenditoriali per elaborare un pacchetto di modifiche alla manovra da portare e discutere in Parlamento, con l’aiuto attivo dei deputati e dei senatori del Lazio di tutti gli schieramenti politici. In più ha proposto alla Presidente del Lazio azioni concrete per velocizzare il pagamento dei mandati ai Comuni per le opere già cantierate e per rispettare gli impegni assunti in tutti settori d’intervento della Regione. 

 Alessandra Mancini