I “draghi ribelli” tornano in piazza

0
63

Occupiamo il Tesoro per chiarire di chi sono le responsabilità della crisi. Dei governi liberisti, delle istituzioni globali, degli istituti finanziari e delle multinazionali». Tornano in piazza i Draghi Ribelli, appuntamento l'11 novembre per un grande presidio davanti al ministero dell'economia «per ribadire il diritto a manifestare» e «il rifiuto del protocollo di Alemanno» riguardo ai cortei.

«L'Fmi e la Bce non possono decidere sulle nostre vite – scrivono – è necessario un movimento di milioni di persone per un cambiamento globale, per fermare banche e governi». I draghi ribadiscono quindi le ragioni di una protesta che va oltre la situazione contingente italiana: «Anche se stiamo preparando le danze per la caduta di Berlusconi e la sua cricca – sottolineano – la nostra lotta non si fermerà perché non abbiamo governi amici – tantomeno se tecnici, commissariati o di larghe intese. Se cade il governo, se cade Tremonti, se arriva Monti o Montezemolo sarà sempre il 99% a pagare la crisi. Per questo occupiamo lo spazio di comunicazione dell’economia e della finanza e costruiamo un’altra uscita dalla crisi». Altre ricette come: «La tassazione delle rendite finanziarie, delle transazioni, dei patrimoni mobiliari e immobiliari, per far pagare la crisi a chi l’ha creata».

La  mobilitazione è frutto di un percorso maturato attraverso le assemblee che ha coinvolto,  oltre agli studenti universitari, anche «lavoratori precari, genitori – racconta Federico –  I draghi «sono animali multicefali e multiformi, in cui convivono collettivi, reti, singoli e movimenti. La mobilitazione  ha coinvolto altre città italiane come: Padova, Bologna Napoli, Milano Torino che aderiscono alla giornata dell'11. Un percorso ampio che proseguirà fino all'altra grande  grande giornata globale di mobilitazione lanciata dagli studenti: quella del 17, che avrà un taglio generazionale più marcato, con al centro i temi dell'istruzione ma sempre con uno sguardo più ampio».

Francesca D’Amico

È SUCCESSO OGGI...

Terribile incidente: due automobilisti travolti da un furgone

Grave incidente questa mattina sulla via del Mare, all'altezza del km 14,200 km a Roma. Due automobilisti, un uomo e una donna, si erano accostati dopo aver fatto un incidente ed erano usciti dai...
cerveteri Annalisa Belardinelli Alessio Pascucci

Cerveteri, Annalisa Belardinelli e Alessio Pascucci: il “faccia a faccia”

di ALBERTO SAVA L’astensionismo è in assoluto il primo partito a Cerveteri. E se le migliaia di elettori che si sono tenuti lontani dalle urne al primo turno decidessero di andare a votare? Un auspicio...

Calciomercato Roma, addio Manolas: va allo Zenit San Pietroburgo. Ecco i dettagli

Dopo Salah, la seconda cessione illustre della Roma è quella di Kostas Manolas. Il difensore giallorosso sta per trasferirsi allo Zenit San Pietroburgo del neo tecnico Roberto Mancini, che lo ha voluto fortemente per la prossima stagione. Come riportato da...

Sospetti fermati in macchina: a casa avevano cocaina, marijuana e hashish

19mila euro in contanti, 680 grammi di mannite, diverse dosi di hashish e di cocaina, 2 piante di marijuana alte circa 30 cm e diverso materiale per il confezionamento. Responsabili, due giovani incappati in...

Rubano auto e rivendono i pezzi in tempi record

Tempi da pit-stop per due giovani romani che si erano specializzati nello smontare in pochi minuti auto rubate di piccola e media cilindrata. Alcuni giorni di indagini a cura degli investigatori della squadra di polizia giudiziaria della...