Studenti in corteo: “No a Governo dei sacrifici”

0
41

Sono partiti da piazzale Aldo Moro verso le 11 gli studenti medi e universitari, diretti a piazzale della Repubblica per unirsi ai Cobas. In testa al corteo espongono un grosso striscione nero con la scritta in giallo "Profumo di austerity. No al Governo dei sacrifici".

"La giornata del 17 è iniziata all'insegna del protagonismo degli studenti delle scuole – annunciano gli autorganizzati in una nota – che ancora una volta hanno dimostrato di non farsi fermare da alcun divieto o intimidazione. Prima il corteo partito dal centrale liceo Virgilio di via Giulia – raccontano – ha raggiunto il quartiere prati, dove ha incontrato gli studenti e le studentesse del Mamiani (dove il 3 novembre c'erano stati cinquanta identificati di presunti manifestanti), Tacito, Caravillani. Gli studenti, a questo punto divenuti oltre duemila, si sono quindi mossi verso Piazzale Flaminio ed hanno imboccato il "Muro Torto" a salire, accompagnati dallo slogan 'se ci bloccano il futuro, noi blocchiamo la città. Direzione piazzale Aldo Moro, dove è previsto l'incontro con gli studenti delle altre scuole e delle facoltà".

Il corteo sta procurando disagi al traffico, già provato dallos ciopero dei trasporti pubblici, sia su Muro Torto che in zona Prati, in particolare su viale Giulio Cesare.