Via Sannio, Alemanno promette restyling ma non convince gli operatori

0
25

Una nuova copertura, una nuova recinzione, dei bagni pubblici, la risistemazione e l’ampliamento dei banchi. Sono questi gli impegni che ha preso questa mattina il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, nel corso della visita agli operatori del mercato. “A gennaio – ha annunciato il primo cittadino – partirà il bando per i lavori di riqualificazione”.

Parole che non hanno convinto del tutto operatori del mercato, alcuni dei quali, in segno di protesta, hanno esposto cartelli con su scritto: “Basta parole, vogliamo i fatti”, “Mancano i bagni, manca la luce e ci sono i topi”.

Il sindaco ha provato comunque a rassicurare i cittadini in merito alla riqualificazione del mercato: “Qui come tanti ragazzi, venivo anch’io 30 anni fa”. “L'impressione è che tutto sia rimasto uguale, non è cambiato nulla. E questo è inaccettabile per un mercato storico come via Sannio” ha proseguito indignato Alemanno, dimentico, forse, di essere sindaco dal 2008.

Il primo cittadino ha quindi ribadito l’intenzione di realizzare un progetto di riqualificazione del mercato che prevede di ampliare lo spazio disponibile dei 220 banchi, di spostare all'interno i banchi attualmente posizionati all'esterno del mercato, sul ciglio della strada, la copertura del mercato, l'installazione di bagni pubblici e di impianto di illuminazione, la creazione di un punto ristoro, la recinzione dell'area e il rifacimento del manto stradale e dei marciapiedi di via Sannio. Alla conclusione dei lavori, teoricamente prevista per la primavera del 2013, il mercato potrà restare aperto anche il pomeriggio 2 o 3 volte la settimana, cosa oggi non possibile per l'assenza di illuminazione.