Corcolle e San Vittorino ancora in piazza contro la discarica

0
28

“La nostra è una battaglia civile e pacifica, per difendere il territorio e la salute dei nostri figli”, con queste parole hanno manifestato questa mattina in via Zagarolese centinaia di manifestanti del comitato “Rifiuti Zero”, abitanti di Corcolle e San Vittorino, luoghi dove dovrebbe sorgere la discarica provvisoria alternativa a Malagrotta.

La scelta di questa data non è casuale, perché proprio questa mattina sono iniziate le rilevazioni per preparare il sito alla nuova discarica. “Vogliamo mostrare la nostra presenza ai tecnici che stamani hanno avviato i rilievi disposti dal Prefetto – spiega il presidente del comitato Francesco Saltini, 44 anni, operaio – noi restiamo vigili, perché quel sito, tra gli otto papabili, era e resta il più inadatto: San Vittorino è un borgo antecedente al mille, protetto da vincoli storici e ambientali.

Dopo la manifestazione di sabato scorso e quella odierna, i cittadini minacciano di continuare la battaglia. “Torneremo in piazza anche sabato prossimo – annuncia Vincenzo Bretti, 97 anni, vicepresidente del Comitato “Giardini di Corcolle” – organizzeremo una grande manifestazione, un corteo che partirà dal discount su via Prenestina Polense e raggiungerà l’ingresso della discarica, e siamo pronti anche a bloccare il traffico”.