Piazza Venezia, l’albero delle polemiche

0
24

Critiche bipartisan per l’albero di natale post moderno che troneggia a Piazza Venezia, a Roma. Il cono di cartapesta alto 10 metri, con fregi in rilievo che richiamano il marmo bianco dell'Altare della Patria, ha suscitato infatti valanghe di critiche.

Per il consigliere comunale del partito democratico, Paolo Masini si tratti di "un'altra bruttura targata Alemanno, dopo la statua di Wojtyla”. “Definirlo un 'albero' – ha proseguito Masini – è un eufemismo visto che si tratta di un cono rovesciato di cartone marroncino con intorno una banda tricolore con un verde che sembra blu e che perciò lo fa assomigliare più alla bandiera francese che a quella italiana".

"Devo confessare – ha ammesso il sindaco Gianni Alemanno – che neanche a me piace l'albero di Natale di piazza Venezia. Ho dato mandato di sostituirlo con un bell'albero classico, come quello che c'è davanti al Colosseo, perché a me piacciono le cose tradizionali". Alemanno ha poi declinato ogni responsabilità: “È stato scelto dalla ditta che ha realizzato anche tutto il resto delle decorazioni  spero che in tempi brevi si decidano a correggere questo errore".

 “L'ultima vicenda dell'albero di Natale, rinnegato da Alemanno, – ha chiosato il consigliere provinciale Pd Giuseppe Lobefaro – è testimonianza della confusione che alberga in Campidoglio dove ognuno fa come gli pare, senza una regia e un governo autorevole, dove abbondano sprechi, ripensamenti e inutili costi per la collettività”.