La Regione taglia i trasporti. Valeriani: il sindaco intervenga

0
27

«È grave che l’Amministrazione comunale, a partire dal sindaco Alemanno, non sia ancora intervenuta in modo chiaro ed inequivocabile nei confronti della Regione Lazio, che ha appena varato un taglio di risorse insostenibile nei confronti del trasporto pubblico di Roma». Lo dichiara in una nota il consigliere comunale Massimiliano Valeriani.

«Questo scontro tutto interno al centrodestra – fra aspiranti statisti che scambiano le istituzioni pubbliche per arene di partito – è arrivato ad un punto pericoloso, perché rischia di mettere definitivamente in ginocchio il servizio di trasporto romano e centinaia di posti di lavoro – continua – È inaccettabile che la Polverini – dopo i tagli imposti da Berlusconi al trasporto locale – decida arbitrariamente una lieve riduzione dei finanziamenti per Cotral e Ferrovie, mentre massacra l’Atac tagliando di colpo 127 milioni di euro, pari al 40% del contributo versato in passato. A queste condizioni – prosegue Valeriani – la situazione del TPL romano diventa insostenibile e il sindaco Alemanno avrebbe 127 milioni di motivi per intervenire e pretendere maggiore rispetto per la Capitale d’Italia, per l’Atac e per le migliaia di lavoratori che quotidianamente garantiscono un servizio essenziale per la città. È scandaloso che la Regione Lazio abbia deciso questa fortissima riduzione senza condividere tali scelte con la giunta».