Scuola: Scrima (Cisl), su reclutamento docenti muoversi con equilibrio

0
22

“Sul reclutamento dei docenti occorre muoversi con equilibrio e con decisione. Si deve tener conto delle attese e dei diritti di chi oggi è nelle graduatorie ad esaurimento, ma nello stesso tempo vanno date opportunità di accesso all'insegnamento anche alle leve più giovani. Non è impresa facile, perché lo squilibrio tra domanda e offerta di lavoro nella scuola è drammatico e rischia di diventarlo ancor di più a causa delle nuove regole previdenziali, che oltre tutto ostacoleranno anche l'auspicato ringiovanimento del corpo docente”. Queste le parole di Francesco Scrima, segretario generale Cisl Scuola, commentando l'ipotesi di un maxi-concorso nella scuola pubblica per circa 300 mila candidati.

''Più che estemporanee sortite sulla stampa – ha quindi aggiunto – , servono progetti chiari su cui aprire al più presto un serio confronto. Il tavolo su reclutamento e precariato, che il Miur si è impegnato pochi giorni fa ad avviare, è per noi la sede giusta per ragionare in termini un po' meno vaghi sui concorsi, sulle modalità e sui tempi del loro svolgimento. Altrettanto indispensabile è proseguire nell'attuazione del piano triennale di assunzioni, assumendone fino in fondo la logica, che è quella della stabilizzazione del lavoro nella scuola; solo così infatti si possono creare reali e concrete opportunità di accesso all'insegnamento”.