La “curiosa” battaglia sui vitalizi

0
71

Non è edificante, anzi forse è proprio mortificante pensare che mentre in tutta Italia si discute (purtroppo si discute e basta) di abolire i privilegi dei politici, la Regione Lazio, il più odioso dei privilegi, vuole riconoscerlo anche a una categoria che prima non ne aveva diritto. Parliamo del famigerato vitalizio per i consiglieri non rieletti che la Regione, con uno dei soliti provvedimenti dell’ultima ora, vorrebbe attribuire anche agli assessori non consiglieri.  Ma proviamo a ripercorrere tutto con ordine. Intanto giova ricordare che la “barricadiera” Polverini presiede una giunta con 15 assessori dei quali solo uno anche consigliere. Questo significa 14 stipendi in più al mese di circa 10.000 euro netti. L’altro dato che i nostri lettori devono conoscere e ricordare è che gli ex consiglieri regionali, una volta non rieletti, percepiscono un vitalizio. Le variabili per determinare la somma sono molte e vanno dal numero di consiliature svolte, all’età del “baby pensionato consigliere”, ma si può dire che lo può percepire chiunque abbia fatto il consigliere regionale per almeno un mese e abbia superato i 50 anni. Quello che si può anche dire è che si va dai circa 2500 di Marrazzo ai quasi 6000 di Ziantoni, Panizzi, Troja e altri.

Sia chiaro, in questo caso non si parla di pensione ma di un “regalo” a vita a chi ha fatto il consigliere e quindi si può sommare a stipendi, assegni e altro. Ora mentre in tutta Italia gli elettori agitano in maniera figurata “i forconi” contro la casta, Renata decide che sotto Natale è venuto il momento di fare un regalo anche agli assessori non consiglieri, che quindi non costituirebbero più un costo aggiuntivo per 5 anni ma lo sarebbero per tutta la loro, speriamo, lunga vita. Quindi ci scuserà l’interessata ma solo per fare un esempio, l’assessore Sentinelli, al termine della sua esperienza in Regione, essendo già pensionata, aggiungerà alla sua pensione una cifra superiore ai 3000 euro al mese. Pensate a quante persone non percepiranno la stessa somma neanche dopo 42 anni di onorato servizio. Verrebbe da dire che non c’è scampo e non c’è via di salvezza dagli appetiti della casta se non fosse che l’opposizione sembra compatta nel contrastare questo provvedimento. Quello che resta è l’istituzione del vitalizio, del quale nessuno si azzarda a chiedere la cancellazione, per quelli che ne hanno già maturato il diritto. In questo caso ci si trincera dietro i diritti acquisiti e mai nessuno dirà: «Questo mio diritto è ingiusto e ne faccio a meno». Può darsi che la Regione Lazio in futuro blocchi quest’ultima nefandezza dei vitalizi…ma sempre dalla prossima legislatura.

carlitos

È SUCCESSO OGGI...

Controlli dei Carabinieri auto notte movida

A soli 24 anni deve scontare 12 anni e 2 mesi di reclusione, fermata

Deve scontare 12 anni e 2 mesi di reclusione la giovane nomade 24enne di origini croate arrestata nella tarda serata di ieri dai Carabinieri della Stazione di Tor de’ Cenci. I militari l’hanno scovata nel...

Ostia, tour “stupefacenti”: agenzia di viaggi utilizzata come serra

In seguito ad una breve indagine, gli investigatori della Polizia di Stato del commissariato di Ostia hanno scoperto che un romano di 48 anni, era solito spacciare nella sua abitazione e così,  si sono...

Trastevere, continua l’offensiva della polizia locale contro l’illegalità

Nel quadro del ripristino della legalità nell'area di Trastevere, interessata da fenomeni di sosta selvaggia, abusivismo commerciale e occupazioni di suolo pubblico, anche questa settimana la Polizia di Roma Capitale ha operato intensamente con...
droga, arresti, cocaina, eroina, hashish, frascati, tor vergata, carabinieri

Castelli Romani, 4 persone arrestate nel fine settimane

Nel corso del fine settimana i Carabinieri della Compagnia di Velletri, nell’ambito di mirati servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione ed al contrastato dei reati perpetrati soprattutto nelle ore serali e notturne,...

Roma, controlli nelle agenzie di scommesse e sale videolottery: 4 esercizi chiusi

Si sono protratti per tutto il giorno i controlli degli agenti della Polizia di Stato, impegnati nelle verifiche presso le agenzie di scommesse e le sale videolottery della zona di San Paolo. I poliziotti del...