A Natale non si rinuncia al pranzo

0
25

I cittadini romani non rinunceranno al classico pranzo di Natale in famiglia». Lo afferma il Codacons, che ha monitorato in questi giorni nella capitale le tendenze dei consumatori e l'andamento dei prezzi dei prodotti natalizi classici. Il comparto alimentare registra un generalizzato aumento dei listini, che porterà le famiglie a spendere, a parità di acquisti rispetto al 2010, complessivamente circa il 5% in più per il solo pranzo di Natale.

Per un pranzo di 8 persone realizzato interamente in casa, si spenderanno quest'anno circa 236 euro (quasi 12 euro in più rispetto al 2010). La tendenza delle famiglie romane è quella di non far mancare nulla in tavola, tagliando magari su altre voci di spesa. Codacons ritiene quindi che i consumi alimentari si manterranno stabili rispetto allo scorso anno, mentre dai primi monitoraggi condotti dalla  associazione e relativi alle vendite di Natale, sono emersi drastici cali degli acquisti nel comparto abbigliamento, calzature, viaggi, profumeria e oggettistica per la casa.