Da provincia e Unicredit fondo garanzia per giovani imprenditori

0
30

Firmato in Provincia il protocollo per il Fondo di garanzia a sostegno dei giovani imprenditori tra il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti e il direttore dell'area Centro di UniCredit, Felice Delle Femine. Il progetto é finanziato dalla Provincia di Roma con 3 milioni di euro e sarà pubblicato all'inizio del 2012 e avrà validità di 60 giorni. "Con questo provvedimento, unico in Italia – ha sottolineato Zingaretti – dedichiamo questo fine anno alle nuove generazioni e la speranza che il Paese possa riaccendere i motori. Un bando che collego al protocollo della Camera di commercio a sostegno del'imprenditoria femminile. Si tratta di un sostegno concreto a chi più di altri sta pagando la crisi: donne e giovani".

Il presidente della Provincia ha affermato che questo bando "permetterà ad aziende di godere di finanziamenti, per un periodo, a costo zero. Interveniamo su un punto fondamentale: produrre e creare ricchezza. Interveniamo anche sul tema dell'uguaglianza sociale, perché offriamo la possibilità a chi le opportunità in questo momento non le ha. Dobbiamo difendere non solo il posto di lavoro ma la persona che c'é dietro quel posto". Un fondo per i giovani con talento. Avviato a giugno scorso con il protocollo d'intesa tra la Provincia di Roma e Unicredit ed entrato ora in fase operativa, il progetto punta ad individuare iniziative innovative con concrete prospettive di crescita ed é rivolto alle imprese costituite da meno di 18 mesi e in cui la maggioranza del capitale sociale sia detenuto da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni.

Per ogni singola iniziativa é prevista la concessione di un prestito, da 30mila euro per ogni socio fino ad un massimo di 100mila euro per impresa, direttamente dalla Provincia di Roma con un plafond di 2 milioni di euro, per dare all'azienda un capitale di partenza. Zingaretti ha, poi, evidenziato che "non é vero che in Italia esiste solo un problema di quantità di spesa pubblica ma il problema maggiore è la qualità. I 3milioni che mettiamo a disposizione mi ribellerò che si definiscano come spesa pubblica. C'è una spesa pubblica positiva e produttiva. È tempo che si apra una riflessione sulla qualità della spesa pubblica".

Unicredit finanzierà gli investimenti dell'azienda fino al 70 per cento e per un importo massimo di 280mila euro. Le spese previste saranno destinate all'acquisto di beni e servizi. "I finanziamenti di Unicredit – ha spiegato Delle Femine – saranno garantiti al 50 per cento da un fondo di garanzia istituito dalla stessa Provincia e gestito da Unionfiidi. Per Unicredit è un momento importante. Il senso di responsabilità ci porta ad accompagnare queste misure per rimettere in moto la macchina e contribuire ad un clima di fiducia. Questa é la dimostrazione chiara che le cose si possono realizzare". Alla conferenza era presente anche l'assessore provinciale alle Politiche finanziarie e di bilancio, Antonio Rosati.

I settori ai quali é principalmente destinata l'iniziativa: ricerca e sviluppo collegata a progetti ricadenti in uno dei macro settori, tra cui: editoria, design e architettura, pubblicità, moda, arte, giochi, attività sportive di intrattenimento, biotecnologie, farmaceutica.

Le imprese a prevalente partecipazione femminile e il cui legale rappresentante é una donna saranno premiate in sede di valutazione dei progetti con punteggi aggiuntivi determinati nel bando.