Manovra: sindacati davanti a Montecitorio

0
25

Cgil, Cisl e Uil di nuovo in piazza per protestare contro la manovra del governo Monti. La consueta conferenza stampa di fine anno dei sindacati, infatti, si svolge oggi in piazza Montecitorio sede, negli ultimi dieci giorni, del presidio unitario di Cgil, Cisl e Uil.

L'incontro con i giornalisti è iniziato alle 11.00. A intervenire, i segretari generali Susanna Camusso, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti.

''Pensare di poter fare astrattamente scelte contro il sindacato è una grande illusione'' ha dichiarato il segretario generale della Uil, Luigi Angeletti, aggiungendo che ''questa non è una minaccia. Lo voglio raccontare ai professori che non conoscono il Paese nella sua realtà perchè hanno vissuto nelle università e poco nei mercati e nelle fabbriche”. La manovra, ha continuato Angeletti, salva “solo il 10% degli italiani: i ricchi e i potenti che parlano attraverso i giornali e che hanno la forza di affermare la loro posizione” ma questo “non salva l'intero Paese”. “Fondamentali”, secondo il leader della Uil, sono “crescita e riforma fiscale. Se il governo sarà così sciocco e presuntuoso da non raccogliere la nostra sfida il 2012 sarà negativo come ci aspettiamo, ma siamo ottimisti e speriamo che la ragione prevarrà”.