Atac, arrivano 200 bus con cabina antiaggressione

0
25

Saranno pronti entro la fine dell'anno i 200 bus antiaggressione con cabina di sicurezza per gli autisti messi a disposizione dall’Atac.

I nuovi bus, che si uniscono ad una flotta di 50 già in circolazione, saranno destinati alle linee più "calde", ovvero ai tragitti più pericolosi, come Tor bella Monaca e Magliana. L'iniziativa è stata presentata oggi alla sede Atac di via Prenestina dal sindaco Gianni Alemanno, dall'assessore capitolino alla Mobilità, Antonello Aurigemma, dall'amministratore delegato di Atac, Carlo Tosti.

Al 31 dicembre saranno disponibili 178 bus Breda Menarini da 18 metri, ai quali è stato installato un maniglione antipanico che completa la dotazione di sicurezza, trattandosi di mezzi già parzialmente cabinati, e 22 Cursor Iveco da 12 metri. Per questi ultimi è stato necessario creare le nuove cabine, progettate e realizzate direttamente da Atac spa. Tutti i nuovi mezzi di superficie acquistati in futuro da Atac saranno già dotati dai fornitori di cabina blindata. "Su questo programma abbiamo mantenuto l'impegno – ha detto Tosti – tra l'altro, abbiamo effettuato in casa la progettazione del sistema meccanico della cabina raggiungendo anche un ottimo risultato economico".

Oltre alle cabine antiaggressione, per migliorare la sicurezza a bordo dei bus, l'Atac ha messo in campo una serie di altre azioni, tra cui l'installazione di telecamere e pulsante di emergenza a bordo dei mezzi, un nucleo di pronto intervento Tpl, dispositivi radiomobili per autisti, vigilantes sui bus.