Regione, tirocinanti della giustizia ricevuti in assessorato

0
21

Una delegazione di tirocinanti della Giustizia, i lavoratori in cassa integrazione o in mobilità impegnati negli uffici giudiziari del Lazio, è stata ricevuta oggi presso i locali dell’assessorato al lavoro e formazione.

“Nel corso dell’incontro – ha comunicato in una nota l’assessorato al Lavoro e Formazione della Regione Lazio – è stato ribadito che, per quanto riguarda la richiesta di stabilizzazione presso il Ministero della Giustizia, la Regione Lazio non ha alcuna competenza, come chiaramente evidenziato anche nel bando pubblico attraverso il quale è stato attivato il progetto".

"Si precisa infatti – prosegue la nota – che l’opportunità di poter svolgere un tirocinio formativo era a disposizione di tutti i percettori di ammortizzatori sociali del Lazio, tra i quali sono stati selezionati i 210 chiamati nell’ambito delle prime due scadenze. Di questi 85 sono in mobilità e 125 in cassa integrazione. Si tratta quindi di dipendenti di aziende in crisi o in difficoltà, ai quali è stata data un’opportunità per aumentare le proprie competenze, percependo un’indennità aggiuntiva rispetto all’importo degli ammortizzatori sociali. E’ stato inoltre confermato l’avvenuto avvio degli altri progetti di collaborazione istituzionale tra Ministero della Giustizia e Regione Lazio, tra i quali l’efficientamento degli uffici giudiziari e l’inserimento lavorativo dei detenuti”. “Per quanto riguarda il pagamento delle indennità – conclude la nota – sono state erogate le prime mensilità e superati gli iniziali ostacoli burocratici".