Scuola: Provincia Roma, 260 mila euro per progetti contro dispersione

0
30

La Giunta Zingaretti ha stanziato 260 mila euro per il diritto allo studio e l'educazione permanente. “L'amministrazione provinciale – ha spiegato l'assessore provinciale alle Politiche della Scuola, Paola Rita Stella – ha deciso di continuare a sostenere progetti contro l'abbandono e la dispersione scolastica, sostenendo iniziative di orientamento promosse dalle Istituzioni scolastiche così e potenziando interventi di educazione per gli adulti di ogni età, con particolare riferimento alle categorie più esposte come la popolazione carceraria o gli immigrati, dando così continuità alle iniziative già avviate”. “In particolare – ha proseguito Stella – proseguirà il progetto sulla Dispersione scolastica portato avanti dal liceo Dante Alighieri di via Ennio Quirino Visconti a Roma, considerando che la relazione finale sul lavoro dell'anno scorso ha evidenziato l'opportunità di aumentare il numero delle scuole impegnate nell'effettivo recupero di studenti”.

Verrà quindi rifinanziato il corso di pizzaiolo presso il Nuovo Complesso Penitenziario di Civitavecchia rivolto alla popolazione detenuta maschile e svolto dall'Istituto Professionale Alberghiero Paolo Baffi di Fiumicino; sarà poi finanziato il progetto dell'ISIS Calamatta “Fuori Campò che verrà svolto all'interno della Casa di Reclusione di via Tarquinia per la formazione di tecnici della coltivazione, raccolta e trasformazione di piante officinali.

L'assessore ha quindi spiegato: "abbiamo deciso di sostenere l'IISS di Via Novelli a Velletri per il Corso di formazione professionale di “Potatura Piante” che si svolgerà presso l'azienda agricola che si trova all'interno della Casa Circondariale di Velletri e rivolto ai detenuti ristretti. Un finanziamento andrà anche all'Associazione culturale la Ribalta Centro Studi Enrico Maria Salerno per il progetto “Raccontarsi per immagini”, per il corso di formazione di video ripresa che potrà coinvolgere una ventina di detenuti della Casa Circondariale di Rebibbia di Roma”.