Roma-Viterbo, ritardi sporcizia e disservizi

0
24

Ancora disagi sulle ferrovie regionali, stavolta sulla FR3, la linea che collega la stazione Ostiense con  Viterbo, gestita da Trenitalia. A denunciarlo con un comunicato congiunto sono stati ieri mattina il consigliere comunale del PD Massimiliano Valeriani e il suo collega del XIX Municipio Renato Mariano.

I dati presentati da Valeriani e Mariano si riferiscono al primo semestre del 2011 e raccontano una situazione pesantissima, in particolare sulla tratta urbana, utilizzabile anche con i biglietti dell’autobus da un Euro. Per Valeriani e Mariano, ci sarebbero  «Oltre duemila corse soppresse nel tratto urbano, più di mille in quello extraurbano», con l’aggravante che i treni che effettuano il servizio hanno spesso molte carrozze malfunzionanti e chiuse agli utenti. Per i due esponenti del PD  i pendolari «ogni una mattina vivono e subiscono una vera e propria Odissea. Da Osteria Nuova a La Giustiniana, La Storta, Olgiata, Montemario, una vera 'Via Crucis' tra ritardi, corse soppresse, interruzioni, convogli sovraffollati, scarsa igiene e manutenzione, degrado e poca sorveglianza dei treni e delle stazioni. Per non parlare dei piccoli grandi disagi che non riescono ad essere risolti: come scale mobili e ascensori rotti da mesi, stazioni sporche, poco illuminate e quindi insicure».

Secondo Valeriani e Mariano i problemi sono originati da gravi carenze sia a livello di infrastruttura sia a livello di materiale rotabile utilizzato, obsoleto e  costretto a frequente manutenzione, con la conseguenza dell'utilizzo di convogli ancora più 'vecchi.  Di conseguenza, spiegano i due esponenti del PD «Nel corso del 2011, alle soppressioni iniziali di circa un treno a settimana, si è arrivati negli ultimi mesi, anche ad un treno al giorno e aspetto forse meno considerato, ma di un certo rilievo per la qualità del viaggio, sono state chiuse agli utenti molte carrozze che presentano malfunzionamenti. L'indicatore di puntualità dei treni in arrivo entro i 5 minuti (e calcolato nell'arco delle 24 ore) ha fatto registrare decrementi dal 2010 ad oggi, data in cui sono stati registrati indicatori peggiori di quelli iniziali di circa il 68%». Oltre a denunciare i disservizi sulla FR3 Valeriani e Mariano hanno anche annunciato di aver raccolto nei circoli d zona del PD proposte finalizzate a rendere il trasporto pubblico romano più efficiente e degno di una Capitale Europea.

V.F.