Liberalizzazioni: Cdm, il decreto ci porterà fuori dalla recessione

0
52

Il pacchetto sulle liberalizzazioni ''consentirà nel breve periodo di traghettare l'economia nazionale fuori dalla spirale recessiva e possibilmente, nel medio/lungo periodo, di allinearla ai ritmi di crescita dei partners europei e internazionali''. E' quanto si legge nel comunicato ufficiale di Palazzo Chigi sul consiglio dei ministri di ieri.

Grazie agli effetti attesi dal pacchetto liberalizzazioni approvato ieri dal consiglio dei ministri, che portano il nostro Paese verso i livelli medi standard europei si può ipotizzare nel medio-lungo periodo una crescita del Pil nell'ordine del 10-11%, spiega nel dettaglio il comunicato ufficiale del Cdm. In particolare si riportano analisi condotte dall'Ocse, secondo cui l'adozione di misure di liberalizzazione e l'allineamento della regolamentazione con i livelli dei nostri migliori partner Ue ''produrrebbero un crescita significativa della produttività totale quantificabile in oltre il 10%''.

Secondo altri studi, riporta ancora il comunicato di Palazzo Chigi, ''una riduzione delle rendite nel settore dei servizi al livello medio degli altri Paesi Ue dell'euro, si assocerebbe nel medio periodo ad un aumento del Pil dell'11%, il consumo privato e l'accrescerebbero fino all'8%, gli investimenti del 18%, i salari reali di quasi il 12%, senza effetti negativi sull'occupazione''.