Marroni scopre l’acqua calda dei Pvq

0
24

Il compagno Umberto Marroni, capogruppo del PD al Consiglio di Roma Capitale, non legge giornaletti quale il nostro, ma appena stormisce qualche foglia sul Messaggero rizza le antenne e comincia a fare l'opposizione.

Così mercoledì sera si è accorto, dopo alcuni mesi se non anni, che esiste il problema, che noi definiremmo anzi una grande sola, dei punti verdi qualità e uscendo dall'aplomb anglosassone dell'oppositore 'responsabile' ha così tuonato: «In merito alla vicenda dei punti verdi qualità l'amministrazione comunale rischia di trovarsi di fronte un buco di bilancio di pesanti proporzioni visto la scelta scellerata operata dal sindaco Alemanno di investire il Comune del ruolo di garante fidejussorio e visto che l'amministrazione ha già stanziato oltre 5 milioni di euro a copertura. Chiediamo quindi di fare luce sulla vicenda, è infatti necessaria una verifica dello stato di attuazione e delle procedure fin qui seguite che riguardano i punti verdi».

Ma come succede quando si fa l'opposizione solo ogni tanto si rischia di ciccare e questa volta Marroni ha proprio ciccato perché la scelta 'scellerata' di investire il Comune del ruolo di garante fidejussorio, Alemanno l'ha solo confermata negli anni, ma dopo che era stata decisa in Consiglio più volte e per successive tranche dalle amministrazioni Rutelli prima e Veltroni poi. Ma l'on Marroni cicca ancora quando fa finta di non sapere che l'esposizione fidejussoria del comune riguarda decine di milioni di euro e non solo cinque come afferma nella sua indignatissima nota. Se Marroni avesse tenuto conto delle posizioni di altri suoi colleghi già intervenuti nella vicenda dei PVQ e avesse almeno letto, non diciamo Cinque Giorni, ma l'esposto del consigliere regionale Enzo Foschi alla procura di molti mesi fa, si sarebbe accorto da tempo che il Comune sta ballando sopra la mina dei PVQ ed anziché fingere di fare opposizione avrebbe chiesto una bella commissione d'inchiesta senza guardare a destra o a sinistra, ma soltanto alle tasche dei contribuenti.

gl