Giulio Cesare, Alemanno “scivola” su un congiuntivo: studente esce dall\’aula

0
53

Gustoso siparietto, questa mattina, tra il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, e uno studente del liceo Giulio Cesare, nel corso dell'incontro sulla Shoah. Durante l'intervento del sindaco in aula Magna, un ragazzo si è alzato ed ha abbandonato la sala. Divergenze ideologiche? No. Semplice amore per la grammatica.

A conclusione dell'incontro, il sindaco ha infatti chiesto spiegazione dell’uscita plateale allo studente stesso. Evidentemente sollevato dalla risposta ricevuta, ha candidamente raccontato ai giornalisti: «Durante il mio intervento ho sbagliato un congiuntivo…». «Lui è uno studente del classico», ha quindi aggiunto, ironizzando su quanto «quelli del classico» tengano a certe cose. Alemanno, probabilmente colto da lapsus grammaticale, aveva infatti adoperato nel suo discorso la fantozziana locuzione “spero vi servi” al posto del corretto “spero vi serva”.

Alla fine sono giunti i chiarimenti. E, con essi, la bonaria spiegazione dello studente, nobile gesto di compensazione al taglio degli insegnanti di sostegno deciso dalla ministro Gelmini. E la vicenda si è conclusa con una risata.