Per Alemanno , lo schifo di oggi è colpa della Provincia

0
26

L’impudenza di Gianni Alemanno non ha limite, ma ancor più impudente è la Rai che gli ha cucinato un markettone sul Tg 1 della sera in orario del massimo ascolto. Cosa ha detto pinocchio all’accondiscendente intervistatore preventivamente imbeccato? Intanto che una nevicata così non si registrava dal 1985 e quindi invitava la Provincia a far sgomberare le strade di sua competenza per far defluire il traffico dalla Capitale. Laddove l’ignaro telespettatore deduce che la colpa dello schifo registrato a Roma con l’eccezionale nevicata di oggi è solo colpa di Zingaretti. Lasciamo perdere il fatto che da Roma non defluisce un bel nulla perché la città è completamente bloccata e senza mezzi pubblici.

Lasciamo perdere le tonnellate di sale promesse dal sindaco che rimangono, se mai fossero esistite, nei magazzini in attesa della prossima catastrofe atmosferica. Lasciamo perdere amche l’indignazione dei cittadini che non intendono farsi babbiare da Gianni, ma prendiamo atto del fatto che questa città allo sbando non è assolutamente in grado di affrontare emergenze meteorologiche e non catastrofi, si badi bene, soprattutto da quando Lui ed i suoi camerati sono al governo della Capitale. Un’amministrazione che non organizza, non prevede, non progetta null’altro che il consumo del territorio. Un’amministrazione che ci sta soffocando con la propria miopia ed inadeguatezza.

Un sindaco che anziché dolersi per i penosi disagi dei cittadini si getta in campagna elettorale anticipata di due anni, attaccando, sia pur indirettamente, il suo eventuale competitor. Se questa è l’aria che tira fra patti per Roma sicura, mentre dilaga la criminalità; progetti bufala sulle periferie mentre impazzano le varianti al piano regolatore; rimaneggiamenti dei vertici delle aziende comunali agonizzanti, dovremo rassegnarci a subire ancora un anno e passa di propaganda aggressiva e ben foraggiata. Una vera e propria offensiva di comunicazione della quale la maketta del tg1 di questa sera è solo un assaggio. Obiettivo: l’occupazione degli spazi mediatici. Le comparsate continue di Gianni e della bella Sveva  saranno pane quotidiano della Rai  dove il Pdl la fa ancora da padrone ed i Tg regionali sono in mano alla Lega.  Conta apparire ed esserci, mentre altre crude immagini, senza commento o intervista, danno il segno di una Roma che sprofonda. Poveri noi. Ancora un anno, ma poi ci saranno le macerie.

                                                                                                                                                                           gl