Neve, la Regione vuole lo stato di calamità naturale

0
18

In assenza di una previsione meteo ufficiale della Protezione civile nazionale, dopo la decisione presa dal sindaco di Roma, Gianni Alemanno, d’intesa con il presidente della provincia Nicola Zingaretti, di mantenere domani la chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, arriva adesso la decisione del presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, di chiedere “un incontro con il presidente del Consiglio Monti e con il prefetto Gabrielli per vedere se sarà necessario attivare lo stato di emergenza”.

"Ad oggi – ha ricordato la governatrice nel corso di una conferenza stampa sugli interventi in atto per contrastare l'emergenza neve – solo la Regione Abruzzo ha dichiarato lo stato di emergenza; attualmente la Regione Lazio è in stato di calamità naturale”.

"Non ci sono più Comuni del Lazio isolati – ha quindi aggiunto Renata Polverini – Oggi abbiamo raggiunto l'ultimo Comune, Rocca Santo Stefano, con cui non avevamo avuto neanche un contatto fisico. Possono esserci invece case e frazioni isolate, per questo stiamo inviando degli elicotteri per controllare il territorio".