Neve, Fs: fino al 31/3 rimborso integrale di biglietti non utilizzati

0
89

I clienti di Trenitalia che nel periodo dell'emergenza neve hanno rinunciato a viaggiare potranno richiedere, fino al 31 marzo 2012, il rimborso integrale del biglietto non utilizzato. Chi ha acquistato il biglietto in una delle 5.500 agenzie di viaggio partner potrà rivolgersi direttamente all'agenzia emittente. Informazioni più dettagliate per presentare le richieste di rimborso sono pubblicate sul sito web www.trenitalia.com, nella sezione “Informazioni per chi viaggia”.

In particolare, per i biglietti cartacei, le richieste di rimborso potranno essere presentate presso qualsiasi biglietteria di Trenitalia o presso l'agenzia di viaggio che ha emesso il biglietto sia prima sia dopo la partenza. Se il biglietto è stato acquistato in modalità ticketless in una Agenzia di Viaggio, il rimborso potrà essere richiesto, oltre che nelle biglietterie Trenitalia, all'agenzia che ha emesso il biglietto ma solo prima dell'orario di partenza del treno. Per i biglietti acquistati online (inclusi quelli con ritiro alle self service, non ancora stampati), le richieste possono essere inoltrate al Call Center (89 20 21) o con una e-mail a rimborsi@trenitalia.it, indicando il codice PNR dei biglietti da rimborsare o allegando la ricevuta di pagamento. Identica modalità per i ticketless acquistati in agenzia di viaggio, se la richiesta è presentata dopo l'orario di partenza del treno. La casella di posta elettronica è stata aumentata di capienza per accogliere in tempo reale le richieste dei clienti ed evitare blocchi. Nel caso di offerte promozionali la richiesta di rimborso presso l'agenzia emittente potrà essere richiesta a partire dal 20 febbraio e fino al 31 marzo 2012 o, alternativamente, potrà essere richiesta con decorrenza immediata presso una qualsiasi biglietteria.

Oltre al rimborso totale del biglietto a chi ha deciso di non partire, Trenitalia “riconoscerà un'indennità ai passeggeri rimasti coinvolti nei ritardi provocati dall'emergenza neve. I provvedimenti riguardano i viaggiatori dei treni nazionali, della lunga e media percorrenza, incluse quindi le Frecce AV. Vista l'eccezionalità della situazione, Trenitalia ha deciso di adottare un'iniziativa di attenzione commerciale che va al di là di quanto previsto dalla normativa UE in vigore, che non prevede indennizzi quando i ritardi sono riconducibili a eventi meteo e che stabilisce in ogni caso un indennizzo massimo pari al 50% del biglietto pagato. Tutti i passeggeri giunti a destino dopo 4 ore dall'arrivo previsto potranno invece ottenere un indennizzo pari al 100% del prezzo del biglietto”. Così per i ritardi dai 60 ai 119 minuti sarà riconosciuta un'indennità pari al 25% del prezzo del biglietto, che sale al 50% per ritardi dai 120 ai 239 minuti, e al 100% per ritardi di 240 minuti e oltre. L'indennizzo potrà essere richiesto trascorsi 20 giorni dalla data del viaggio e fino a 12 mesi successivi, presso le biglietterie di stazione o l'agenzia di viaggio emittente.

È SUCCESSO OGGI...

“Finti” clienti derubano quelli “veri”: incredibile truffa a Roma

Si fingevano clienti all’interno di un negozio di scarpe sportive di via del Corso, per poi derubare i clienti veri, ma i Carabinieri della Stazione di Roma San Lorenzo in Lucina, durante i quotidiani...

L’associazione degli ambulanti in allarme scrive a Papa Francesco

I rappresentanti della categoria degli ambulanti d'Italia hanno sottoscritto ed inviato una lettera  a  Papa Francesco, inoltrata anche al presidente della Repubblica, Sergio Mattarella e alla presidentessa della Unione delle comunità ebraiche italiane, Noemi Di Segni. Nella...

33 anni con Radio Rock: festa di compleanno a Villa Ada

Dal 1984 un “presidio” romano ispira - e sostiene - le giornate degli amanti della buona musica, seguendo il motto “Il mio dio è il rock'n'roll”. La frase è di Lou Reed, il presidio...

«Paga o pubblico il video a luci rosse»: ragazza finisce in manette a Roma

I Carabinieri della Stazione Roma Prenestina hanno arrestato una cittadina etiope, di 28 anni, che aveva tentato di estorcere 30mila euro ad un uomo con il quale aveva avuto rapporti sessuali e durante i...

Antiche strada d’Italia: il viaggio di Osvaldo Bevilacqua arriva in libreria

La Via Francigena che tagliava l’Italia da Nord a Sud, la Salaria che la tagliava da Est a Ovest, la Rotta dei Fenici che toccava le affascinanti coste delle sue isole: più che tre...