Porta Futuro, presentato bando per neo-imprenditori

0
23

Un fondo per i giovani con talento e idee imprenditoriali valide, ma poche risorse economiche. E’ quello messo a disposizione dei neo imprenditori della Provincia di Roma grazie a un accordo unico in Italia tra Palazzo Valentini e UniCredit.

Il progetto, illustrato questa mattina a Porta Futuro dagli assessori provinciali al Bilancio, Antonio Rosati e delle Politiche del Lavoro, Massimiliano Smeriglio, è finanziato dalla Provincia con 3 milioni di euro. Avviato a giugno scorso con il protocollo d'intesa tra Provincia di Roma e UniCredit ed entrato ora in fase operativa, il progetto punta a individuare iniziative “innovative” con concrete prospettive di crescita ed e' rivolto alle imprese costituite da meno di 18 mesi e in cui la maggioranza del capitale sociale sia detenuto da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Per ogni singola iniziativa e' prevista la concessione di un prestito (30mila euro per ogni socio fino ad un massimo di 100mila euro per impresa) direttamente dalla Provincia di Roma con un plafond di 2 milioni di euro per dare all’azienda un capitale di partenza o consentire l’aumento del capitale e finanziare in quota parte un investimento. Su questo prestito non sono previsti tassi di interesse e sara' rimborsabile in 60 mesi a partire dal terzo anno di concessione. UniCredit finanzierà gli investimenti dell’azienda fino al 70 per cento e per un importo massimo di 280mila euro. Le spese previste dovranno essere destinate all’acquisto di beni strumentali: attrezzature, macchinari, strumenti informatici per la produzione dei beni e servizi, opere di ristrutturazione dei locali utilizzati per la attività dell’impresa. Potranno essere finanziati anche investimenti immateriali (acquisto brevetti, licenze) per un importo massimo pari al 30 per cento.

I finanziamenti di UniCredit saranno garantiti al 50 per cento da un Fondo di Garanzia (plafond 1 milione di euro) istituito dalla stessa Provincia di Roma e gestito da Unionfidi. La Provincia di Roma ha istituito un sistema di accettazione delle domande automatizzato per abbattere i tempi di valutazione delle proposte e delle istruttorie. Terminata la fase istruttoria, la Provincia inoltra le richieste ritenute ammissibili al finanziamento a UniCredit che fara' una valutazione tecnica definitiva della validita' dei progetti e dei programmi di investimento presentati.

Entro 90 giorni dalla scadenza dell’avviso, la Provincia di Roma redige la graduatoria definitiva, ne dispone la pubblicazione e invia ai proponenti una comunicazione (tramite PEC – posta elettronica certificata) sull’esito del procedimento. I settori ai quali principalmente e' destinata l’iniziativa: R&S (Ricerca e Sviluppo), editori, design e architettura, pubblicita', moda, arte, giochi, attivita' sportive di intrattenimento e di divertimento; biotecnologie, farmaceutica, chimica organica, nanotecnologie, nuovi materiali, attivita' artistiche, sportive, di intrattenimento e divertimento, meccanica di precisione, sensoristica, biomedicale, elettromedicale, informatica e telematica, tecnologie per le energie rinnovabili, nautica, lettronica, tecnologie per il turismo. Le imprese a prevalente partecipazione femminile e il cui legale rappresentante e' una donna, oppure che abbiano particolari ricadute occupazionali, saranno premiate in sede di valutazione dei progetti con punteggi aggiuntivi specificamente determinati nel bando. Le domande per accedere ai fondi possono essere presentate entro il 9 aprile.