Maxiconcorso, Cirinnà (Pd): \”Non giocare con attese migliaia giovani\”

0
34

“Dopo la sentenza del Consiglio di Stato che accoglie i ricorsi delle Soc. Cnipec e Selexi contro l’assegnazione delle 22 note procedure concorsuali per l’assunzione di 1995 unità cui sono interessati oltre 300.000 candidati, il sindaco e la giunta non possono rimandare ulteriormente risposte immediate”. Così in una nota Monica Cirinnà (Pd), componente della commissione capitolina alle Politiche del Personale.

“E’ assurdo e ingannevole – ha proseguito Cirinnà – impegnare migliaia di candidati che arrivano a loro spese da ogni parte d’Italia nell’incognita dell’invalidazione dei concorsi. Le dichiarazioni dell’assessore Cavallari che minimizzano l’accaduto e confermano l’intenzione del Comune di Roma di proseguire con la programmazione del calendario delle prove d’esame sono irresponsabili ed espongono l’amministrazione capitolina non solo all’ennesima figuraccia ma anche ad ulteriori azioni legali. E’ il caso di sottolineare ancora una volta che si sta giocando con le aspettative di lavoro di centinaia di migliaia di giovani”.

Dello stesso avviso il consigliere comunale del Pd, Massimiliano Valeriani : “Ci auguriamo che la lettera dell'amministratore unico della società Cnipec al sindaco Alemanno sul maxiconcorso indetto dal Campidoglio faccia riflettere il primo cittadino e lo spinga a bloccare definitivamente le procedure concorsuali. L’obiettivo è infatti quello di evitare nuovi ricorsi che potrebbero inficiare del tutto una procedura che già presenta tanti punti oscuri e numerosi interrogativi. Portare avanti le prove sarebbe solo un inutile spreco di tempo e di denaro pubblico perché la Magistratura potrebbe rendere nullo qualsiasi atto compiuto, con un danno enorme per i tantissimi candidati e per l’immagine della nostra città. In un momento di gravissima crisi sociale che investe soprattutto i giovani e le loro prospettive di inserimento lavorativo sarebbe imperdonabile procedere come se nulla fosse, mettendo seriamente a repentaglio il concorso stesso”.