I Nas al San Camillo: verifiche sui contratti

0
52

Le varie tipologie di contratto applicate al personale del San Camillo e in generale l’utilizzo delle risorse economiche e umane nell’ospedale romano: di questo si starebbero tra l’altro occupando i Nas (Nuclei antisofisticazione e sanità) nell’ambito dell’inchiesta della procura di Roma sui pronto soccorso della capitale.

L’indagine si sta concentrando al momento sul San Camillo, il cui reparto d’emergenza sovraffollato e con pazienti assistiti anche su materassi a terra immortalato in un filmato diede il via al caso giudiziario. Secondo quanto si apprende, continuano le audizioni dei dirigenti dell’ospedale da parte dei pm Rosaria Affinito ed Elisabetta Ceniccola e dei Nas su delega della procura. Cinque giorni fa era stato sentito dai magistrati il direttore generale del San Camillo Aldo Morrone. Gli accertamenti sull’organizzazione complessiva dell’ospedale, affidati ai carabinieri – che stanno ancora acquisendo una imponente documentazione -, puntano a capire se e come questa abbia influito sul sovraffollamento del pronto soccorso.

Oggi i Nas potrebbero tornare al Policlinico Umberto I, il più grande ospedale di Roma, al centro dell’altro caso choc, quello della malata di Alzheimer tenuta quattro giorni legata a una barella nel pronto soccorso. I due dirigenti del Dipartimento emergenza e accettazione (Dea) sono stati sospesi per tre mesi.

È SUCCESSO OGGI...

tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...

Caput Mundi, arriva il gioco ispirato a Mafia Capitale⁩

Due avvocati di Roma appassionati di giochi di società, agli albori dell’inchiesta su “Mafia Capitale”, colpiti e ispirati dal continuo saccheggio della città eterna ad opera di politici, funzionari e criminali organizzati, hanno deciso di...
Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...

Forte scossa di terremoto, giocatori del Frosinone fuori dall’hotel

La scossa di magnitudo 4.2 registrata tra Lazio e Abruzzo alle 4:13 della notte e' stata chiaramente avvertita dai giocatori e dallo staff tecnico del Frosinone Calcio. La squadra laziale e' infatti da giorni...

Storace insiste: «Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali»

E’ da qualche giorno che il vicepresidente della Pisana Francesco Storace batte sullo stesso tasto: Zingaretti vuole anticipare le elezioni regionali nel Lazio a novembre in concomitanza con le elezioni regionali in Sicilia. La...