Metro B a metà: viaggiatori penalizzati

0
18

Per una metropolitana che riapre un'altra si chiude. E per i viaggiatori che si muovono lungo la linea B si prospetta un fine settimana di passione. Mentre sabato torna alla normalità l’orario della metro A grazie alla conclusione anticipata dei lavori di manutenzione lungo la tratta Lepanto-Flaminio, domani i treni della metro B si fermeranno dalle 18.30 fino alle 5.30 di lunedì 30 aprile, per permettere di eseguire lavori propedeutici ai collaudi della tratta B1 Bologna-Conca d’Oro.

L'agenzia della mobilità ha rassicurato gli utenti informando dell'attivazione di navette sostitutive. I collegamenti saranno attivi tra le stazioni di Rebibbia e Piramide e tra le stazioni di Tiburtina e Laurentina. I due servizi di bus sostitutivi, quindi, si sovrapporranno tra le stazioni di Tiburtina e Piramide dove il numero dei viaggiatori è più elevato. I bus saranno identificati con la scritta sui display MB e la destinazione. Sempre durante il fine settimana ridotto il servizio della rete tranviaria con la sospensione delle linee tram 5-14 e la limitazione della linea 19 per il rinnovo dei binari in via Prenestina. Per il consigliere comunale del Pd, Massimiliano Valeriani, questo week and di disagio per romani e turisti è da attribuire «alle inefficienze dell’Amministrazione Alemanno». E rincara sottolineando i ritardi all’apertura della diramazione B1 che «continua ad essere rinviata di mese in mese»e prevedendo altri disservizi per i cittadini che usano la metropolitana: «La linea – ha spiegato – rischia di rimanere chiusa per altri giorni per l’installazione e la verifica dei nuovi sistemi di gestione del traffico nella diramazione B1».