1 maggio, Camusso: una giornata per non rinunciare al cambiamento

0
24

“Sarà il primo maggio di un paese attraversato da una crisi lunga con una condizione generale delle persone che è sempre più preoccupata della disoccupazione, della difficoltà di reggere con il reddito che hanno”. Lo ha detto il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, parlando ai microfoni del Gr Rai del primo maggio e sottolineando che la giornata del lavoro sarà una giornata “in cui non bisogna rinunciare al cambiamento, non rinunciare all'idea che non ci sia l'ineluttabile declino del paese ma che si può contrastarlo”.