Terrorismo, anniversario strage Piazza Nicosia: commemorate vittime

0
72

Questa mattina il Questore di Roma Francesco Tagliente ha deposto a nome del Capo della Polizia Prefetto Antonio Manganelli due corone di alloro presso la lapide commemorativa in Piazza Nicosia e presso il Commissariato Trevi Campo Marzio, ricordando il sacrificio per lo Stato del Maresciallo di P.S. Antonio Mea e dell’Appuntato di P.S. Pierino Ollanu, Guardie di Pubblica Sicurezza, barbaramente trucidati da un commando terroristico il 3 maggio del 1979 dove i due poliziotti prestavano servizio.

Nel ricordare i caduti, il Questore ha voluto sottolineare “il valore di chi ha creduto nei valori dello Stato, divenendone simbolo esemplare, e l’importanza di continuare a mantenere viva la loro memoria”. Alla cerimonia hanno partecipato i parenti delle vittime e l’agente Vincenzo Ammirata, che rimase ferito nell’attentato. Ad onorare la memoria del Maresciallo Mea e dell’Appuntato Ollanu anche i Comandanti Provinciali dei Carabinieri Maurizio Mezzavilla e della Guardia di Finanza Ignazio Gibilaro, nonché gli Assessori alla sicurezza della Regione Giuseppe Cangemi, della Provincia Ezio Paluzzi e del Comune di Roma Capitale Giorgio Ciardi.

Il 3 maggio del 1979 13 uomini delle Brigate Rosse, componenti di un gruppo di fuoco, attaccarono la sede del Comitato Regionale per il Lazio della DC in piazza Nicosia. I brigatisti agirono divisi in tre gruppi. I primi Due fecero irruzione all’interno dell’edificio e, dopo aver immobilizzato i presenti, collocarono nell’edificio 4 ordigni esplosivi per poi scappare documenti riservati. Un altro rimase all’esterno, davanti all’ingresso, per contrastare eventuali interventi delle Forze dell’Ordine. La Volante della Polizia con a bordo il Maresciallo Antonio Mea e l’Appuntato Pierino Ollanu fu la prima a giungere sul posto e venne colpita da raffiche di colpi di mitra. Antonio Mea morì sul colpo, mentre Pierino Ollanu trasportato in ospedale, morì alcuni giorni dopo a seguito delle ferite riportate. Un terzo agente, componente della pattuglia, rimase gravemente ferito. Le indagini svolte dalla Digos consentirono di individuare tutti i componenti dell’attentato che vennero arrestati e condannati all’ergastolo.

È SUCCESSO OGGI...

Terremoto, nuove scosse nel centro Italia

Forte scossa di terremoto tra Lazio e Abruzzo: torna la paura

Una forte scossa di terremoto ha fatto tornare la paura tra Abruzzo e Lazio. Il sisma e' stato rilevato tredici minuti dopo le 4 del mattino. Secondo i rilevamenti dell'Istituto nazionale di geofisica e...

Lazio Ambiente, mancano dalle casse 12,5 milioni dei Comuni

Lazio Ambiente deve rimanere pubblica, si sono sgolati a dire sindacati e Comuni anche dopo il semi accordo con la Regione che di fatto ne rallenta la valorizzazione come aveva invece deciso  inizialmente il governatore...

Caput Mundi, arriva il gioco ispirato a Mafia Capitale⁩

Due avvocati di Roma appassionati di giochi di società, agli albori dell’inchiesta su “Mafia Capitale”, colpiti e ispirati dal continuo saccheggio della città eterna ad opera di politici, funzionari e criminali organizzati, hanno deciso di...
tuscolano civitavecchia

Civitavecchia, provoca incendio e scappa: preso piromane

Si è protratto per circa 4 ore un incendio che ha interessato alcuni terreni agricoli in via B. Claudia. Sul posto gli investigatori della Polizia di Stato di Civitavecchia, dopo una breve indagine hanno...

Anguillara, esplosione in una villa: feriti e paura

Intorno alle 8.30, probabilmente per una fuga di gas, si e' verificata un'esplosione all'interno di una villetta ad Anguillara Sabazia, in via grotte di Castellana.   La deflagrazione e' avvenuta all'interno dell'appartamento al piano terra, dove...