Atac, addio tessera per studenti e over 65

0
128

 

È stata davvero una bella idea quella di Aurigemma ed Alemanno di abolire la tessera mensile per studenti e over 65 senza poi predisporre una adeguata campagna di comunicazione, peraltro sempre invadente e doviziosa quando si tratta dell'immagine del sindaco e dell'assessore ai trasporti. Il risultato? Lunghe code ai rari punti Atac delle metropolitane per munirsi di tessere annuali e diffusi malumori: si dà il caso che per molti i 18 euro mese fossero ben più comodi da sborsare dei 150 euro annui, ma quel diavolaccio di Aurigemma una ne pensa e cento di fa pur di racimolare un po’ di liquidità immediata per un'azienda sempre sull'orlo del collasso finanziario.

L’operazione capitolina sulle tariffe ha tuttavia registrato ieri una parziale e precipitosa retromarcia da parte del sindaco e del suo assessore, tanto parchi di informazioni per studenti e anziani quanto attenti agli umori del popolo. “D'accordo con l'assessore Aurigemma, introdurremo la rateizzazione mensile degli abbonamenti annuali per gli studenti e gli over 65. In più, in accordo con Cotral e la presidente Polverini, stiamo lavorando per reintrodurre gli abbonamenti mensili” ha detto ieri Alemanno, sottolineando che la situazione per i disabili rimarrà invariata.

“C'è una differenza che però vale per tutti: non torneremo agli abbonamenti presi in tabaccheria che possono essere utilizzati in maniera scorretta da parte di chi non ha diritto ad avere le agevolazioni e che scaricano su tutti i romani i costi. Per poter accedere a questi abbonamenti – annuali, rateizzati e mensili – sarà sempre necessario fare il tesserino identificativo in modo che ci sia una lotta chiara all'evasione e all'elusione. Su questo saremo intransigenti” proclama con un messaggio video sul suo blog. Con buona pace di studenti e pensionati che possono prenotare fin d’ora il loro posto in coda ai botteghini ogni mese. Forse conviene davvero fare la tessera annuale e chiudere lì la partita, evitando l'aggravio dell'aumento ormai prossimo e generalizzato delle tariffe. E pazienza se i disabili con pensione minima e prima casa non rientreranno nel tetto di reddito ISEE di 20.000 euro e, come spiega il consigliere Pd Ozzimo, saranno costretti a sborsare 250 euro contro 48 euro attuali. L’importante è combattere l’evasione e l’elusione. Ma, scusate, non sarebbe stato sufficiente un controllo ogni tanto?

Alessandro Depetro

È SUCCESSO OGGI...

“Se viene la polizia ti sgozzo davanti a loro”, in manette 27enne

“Se viene una macchina della polizia ti sgozzo davanti a loro, dammi trenta euro”. E’ l’ultima minaccia che ha rivolto alla madre; tossicodipendente romano 27enne, è stato arrestato dagli agenti della Polizia di Stato del...

Droga, 2 arresti a Ladispoli: l’operazione dei carabinieri

I Carabinieri della Compagnia di Civitavecchia hanno effettuato nel weekend trascorso un servizio coordinato di controllo del territorio di Ladispoli al fine di prevenire e reprimere lo spaccio di sostanze stupefacente. Proprio nel fine...

Miracolo, i 5stelle hanno già letto le 3.000 pagine della sentenza per il Mondo...

La sagacia e la fulminea capacità di reazione dei 5stelle non finisce mai di stupirci. Infatti con una nota stampa (stringata ma esaustiva) Giuliano Pacetti, consigliere M5S di Roma Capitale ci informa che «con...

“Dark room”, droga e sesso camuffata da associazione culturale, l’operazione

Alcool, droga e  sesso celati dietro l’innocua insegna di un’associazione culturale è quello che è stato scoperto dagli agenti della Polizia di Stato. La serata a tema era ampiamente pubblicizzata sulla rete, in particolar modo...

Ecco il piatto del giorno: gnocchi di patate con pomodoro fresco e basilico

Giovedì? …gnocchi! Qualche lettore si starà chiedendo il motivo per cui ho scelto di pubblicare una ricetta così banale, come gli gnocchi al pomodoro. Beh, a questo punto, giro io la domanda a voi: “quante volte avete...