Aeroporto, in arrivo un contratto di programma per investimenti

0
22

L’amministratore delegato di Aeroporti di Roma, Lorenzo Lo Presti, è intervenuto al convegno “Aeroporti italiani: quale futuro?”, organizzato da Sita con il patrocinio di Enac e Enav al Grand Hotel De La Minerve spiegando che, dopo un confronto con il ministro Passera, in tempi brevi dovrebbe arrivare il contratto di programma con Enac, che permetterà ad AdR di fare investimenti molto importanti per l’aeroporto di Fiumicino.

«Tra il 2006 e il 2011 – ha aggiunto Lo Presti – abbiamo registrato un incremento di passeggeri del 4,7%, contro una media del 2% degli altri maggiori aeroporti europei, e questo fa sì che nelle ore di punta non riusciamo ad avere abbastanza aerei. Questi numeri dimostrano che Roma “tira”, ma siamo giunti al limite della criticità operativa, che quest’anno può arrivare a 60 giorni". L’amministratore delegato di AdR ha spiegato che l’azienda prevede «4,4 milioni di investimenti a Fiumicino Sud e 7,2 milioni a Fiumicino Nord, per un totale di circa 12 milioni, ma la realizzazione è rallentata dalle incertezze del quadro regolatore. Nel 2040 a Fiumicino circoleranno 100 milioni di passeggeri: serve un piano chiaro e tariffe adeguate; dobbiamo dirlo, ognuno deve assumersi le proprie responsabilità».