La Provincia apre alle “idee” dei piccoli comuni

0
37

Una Dal 31 Maggio sarà pubblicato dalla Provincia di Roma l'avviso pubblico per la sesta edizione del “Bando delle idee”, concorso realizzato con Legambiente Lazio, che permette ai 59 piccoli comuni con meno di 5mila abitanti di presentare e vedere finanziati progetti "per la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale presente sul proprio territorio".

I progetti per la nuova edizione del bando vanno presentati entro il 10 luglio 2012 e possono essere avanzati non solo dalle Amministrazioni comunali ma anche da Unioni di Comuni, associazioni pro-loco, società cooperative, associazioni culturali, sportive, fondazioni, comitati, imprese locali, Comunità montane e scuole. Le iniziative possono riguardare la valorizzazione dei beni ambientali, la raccolta differenziata, la valorizzazione e promozione dei prodotti tipici e locali, la fruizione delle aree naturali protette, il turismo, l' artigianato. Nelle 5 precedenti edizioni è stato raccolto un patrimonio di 412 progetti, tra i quali 84 sono stati premiati e realizzati, grazie a un finanziamento complessivo stanziato dalla Provincia di Roma di 855mila euro che, aggiunti ai 220mila della VI edizione, supera il milione di euro per i piccoli comuni della Provincia di Roma.

A presentare oggi l'iniziativa a Palazzo Valentini, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, la direttrice di Legambiente Lazio, Cristiana Avenali, e il coordinatore della segreteria nazionale di Legambiente, Maurizio Gubbiotti. Il “Bando delle idee” da' il via nel Lazio al week end “Voler bene all' Italia”, la campagna nazionale di Legambiente, realizzata sotto l'Alto Patronato del Presidente della Repubblica. “Piccoli Comuni in piazza per un futuro costruito con cura e amore per il territorio” è il titolo della campagna di quest'anno, segnata dal lutto per il terremoto in Emilia Romagna, che vedrà le iniziative aperte da un minuto di silenzio e la proposta di gemellaggi e raccolte fondi speciali per le popolazioni colpite. Secondo Zingaretti «il valore di questo bando è sintetizzato nella frase del logo “Voler bene all'Italia”. I piccoli Comuni rappresentano in questo momento anche la valorizzazione del sistema Paese. Per noi aver investito in questo progetto è un modo di scommettere sulla valorizzazione di un patrimonio perché se vogliamo intercettare la nuova ricchezza dobbiamo avere qualcosa da offrire quindi il bando delle idee, nato sei anni fa, lo abbiamo mantenuto con sempre più forza perché è un'iniziativa sempre più attuale. La tutela del patrimonio è una grande opportunità per vivere meglio. E' un progetto che anche davanti ai tagli in bilancio sosteniamo e continueremo a farlo, una delle cose più belle che nel corso degli anni abbiamo difeso con cura».

Silvio Talarico