Eataly, arriva anche a Roma il grande “Made in Italy”

0
37

Porte aperte, questa mattina, ad Eataly Roma, dove istituzioni nazionali e locali hanno preinaugurato lo spazio, 17mila metri quadrati, dedicati ai prodotti agroalimentari di qualità e della ristorazione dell' eccellenza del made in Italy.

Presso gli spazi dell'Air terminal di Ostiense, si sono ritrovati oggi, i ministri dell'Istruzione e dell'Agricoltura Francesco Profumo e Mario Catania, il ministro dello Sviluppo economico, Corrado Passera, il presidente della provincia di Roma, Nicola Zingaretti, il sindaco, Gianni Alemanno e il presidente della regione Lazio, Renata Polverini. Sarà il primo cittadino della capitale ad aprire ufficialmente i battenti al pubblico tra il 18 e il 25 giugno.

Eataly Roma, segue l'esempio di Genova e Torino, ed offre ai visitatori 23 ristoranti o corner di ristoro, 40 aree didattiche, 8 aule per i corsi, stand per la vendita dei prodotti. In più, all'interno del grande contenitore del made in Italy, sono presenti una fabbrica di birra artigianale, una di mozzarella di bufala, un'officina di tostatura del caffé, un laboratorio per la pasta fresca fatta a mano.