Metro B1, l’Usb risponde alle accuse del sindaco

0
50

Il Sindacato Unitario di Base USB ne è convinto: Alemanno scarica sui lavoratori dell’ATAC le colpe dei disservizi causati dopo l’apertura della metro B1, accusandoli di boicottare il servizio e causare gravi disagi ai passeggeri. Il Sindaco minaccia anche pesanti sanzioni, ma non dice che i dipendenti sono sovraccaricati di lavoro per sopperire alla cronica carenza di personale di movimento.

Il sindaco poi, sempre secondo il Sindacato di Base, nasconde alla cittadinanza che nella B1 le soste in prossimità dello scambio tra Annibaliano e Bologna, lunghe anche 10 minuti, sono semplicemente dovute alla inadeguatezza dei sistemi di scambio, tra l'altro non monitorati dalla centrale operativa come avviene nelle più funzionali metropolitane europee. A questo si aggiungono le difficoltà dovute a treni obsoleti e dalla manutenzione insufficiente. E' successo allora che dopo aver "frettolosamente smantellato" il trasporto pubblico in superficie "nella piena consapevolezza delle ricadute negative per la cittadinanza", il Sindaco e la dirigenza ATAC non ammettono che quanto sta accadendo "è la semplice applicazione del piano industriale, basato sull’aumento dei carichi di lavoro per il personale di movimento, il taglio del servizio e l’aumento delle tariffe." Per questi motivi USB Lavoro Privato, diversamente dagli altri sindacati, non ha firmato il verbale d’accordo del 30 novembre 2011, Preludio ad un piano industriale che per l'USB "non risolve l'annoso problema dello sperpero di denaro pubblico attraverso costosissimi appalti, consulenze esterne, privilegi di dirigenti e quadri, assegni ad personam e super minimi elargiti senza alcuna trasparenza, lasciando così intatto il vergognoso sistema di “parentopoli”.

Per queste ragioni il Sindacato di Base sostiene le rivendicazioni dei lavoratori del Tpl romano e ritiene indispensabile "che la pianificazione del servizio nella capitale venga organizzata sulla base delle reali necessità della cittadinanza e non su un progetto incentrato esclusivamente sul taglio del costo del lavoro”.

È SUCCESSO OGGI...

Gettati nel cassonetto: cuccioli di gatto salvati dalle forze dell’ordine

Il giorno 30 Aprile 2017 alle ore 10.00 circa, squadra del Comando di Roma è intervenuta nel Comune di Roma Via Riserva di Livia 8, per recuperare dei cuccioli di gatto che ignoti avevano...

Centocelle: arrestati fidanzati pusher

I Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma San Pietro hanno arrestato un 33enne di Catania, senza occupazione e con precedenti, e una 29enne della provincia di Bari, senza occupazione, con l’accusa di detenzione...

1 maggio Carabinieri a cavallo per i parchi di Roma

Anche per il primo maggio, così come era stato positivamente sperimentato a Pasqua, ci saranno anche pattuglie di Carabinieri a cavallo, a piedi e con auto elettriche impiegate nelle aree verdi della Capitale per...
Pd, Pd Roma, Orfini, Barca, Esposito, Marroni, primarie, partito, democratico

Il popolo Dem al voto per le primarie: incognita affluenza

Il popolo dem al voto oggi per le primarie del partito nella sfida a tre fra l'ex premier Renzi, il guardasigilli Orlando e il governatore della Puglia Emiliano. Si vota in 10 mila gazebo...
alatri

Drogava bambino e lo costringeva a realizzare filmini hard: orrore a Pomezia

Una brutta storia di pedofilia che giunge finalmente a conclusione, almeno nelle aule di giustizia. E’ stato condannato a 22 anni di reclusione e 150mila euro di risarcimento il 41enne pedofilo che abusava del vicino...