La battaglia contro i palazzi

0
24

Casal Monastero, Case Rosse e Tenuta della Mistica: i Municipi IV, V e VII di Roma si preparano a una nuova colata di cemento. A denunciarlo, un rapporto di Legambiente Lazio che, contro il nuovo piano di housing sociale predisposto dal sindaco Alemanno, annuncia una lotta per preservare molti territori dell’agro romano.

Secondo l’associazione infatti, il nuovo piano per l’edilizia sociale realizzerà nel corso dei prossimi anni ulteriori edificazioni, ricoprendo di cemento moltissime zone di Roma. I progetti saranno «utilizzati come moneta urbanistica, che il Comune concederà ai grandi costruttori in cambio della realizzazione di infrastrutture pubbliche come la metro B1». Nel Municipio IV, coinvolti nel nuovo progetto anche Fidene e Cinquina, dove gli abitanti potrebbero aumentare fino a 12,000.

Non va meglio al Municipio V e in particolare a Case Rosse. Il quartiere, che confina con la Basf, stabilimento che emana forti quantità di fumi tossici, potrebbe potenzialmente ospitare altri 500 residenti. Tra la Prenestina e la Casilina invece, rischia di essere coperto dal cemento il Parco della Mistica, tenuta agricola che conserva ancora oggi importanti resti romani. «Abbiamo attivato – dichiara sul punto Cristiana Avenali, direttrice di Legambiente Lazio – la campagna “Salva agro romano” e auspichiamo che la giunta capitolina non approvi la decisione. È ridicolo costruire case che nessuno potrà permettersi nemmeno di affittare».

Vincenzo Nastasi