Casa dei teatri stretta dalla burocrazia

0
45

E’ stata resa pubblica la delibera che affida a Zetema la gestione della Casa dei Teatri. La delibera sancisce “l’affidamento della gestione del sistema teatrale denominato Casa dei Teatri e della Drammaturgia Contemporanea alla Società Zètema Progetto Cultura S.r.l., comprese le relative dotazioni in uso dei beni ed eventuali contratti attualmente in corso.

Tale affidamento – si legge nella delibera – si attua in applicazione del Contratto di affidamento di servizi vigente approvato con deliberazione di Giunta Capitolina n. 440/2011 e successive integrazioni e, avente a oggetto lo svolgimento, da parte della società suddetta, di servizi nel campo culturale per conto dell’Amministrazione Capitolina tra cui la gestione diretta di spazi culturali. Zetema – continua il testo – gestirà il suddetto circuito ‘Casa dei Teatri e della Drammaturgia Contemporanea’ sviluppando un progetto di gestione economica per la costituzione e il mantenimento del sistema”. Inoltre, “Zètema dovrà reperire risorse economiche mediante accordi bilaterali con gli altri soggetti facenti parte del Comitato, i quali dovranno mettere a disposizione e beneficio dei costi di gestione della Casa dei Teatri e della Drammaturgia Contemporanea proprie risorse economiche e/o proprio know how e/o servizi, oltre a ulteriori sponsorizzazioni economiche e/o tecniche e ulteriori finanziamenti pubblici e privati”.

L’amministrazione di Roma Capitale gestirà la Casa dei teatri attraverso un comitato di indirizzo e un direttore generale. La gestione degli altri teatri sarà affidata a un bando. “I partecipanti al bando – specifica la delibera – dovranno presentare una proposta di programmazione relativa alle attività su quattro giorni a settimana mentre rimarrà a cura del Direttore del Sistema e del Comitato di Indirizzo la programmazione delle attività nei restanti due giorni, per i quali spetterà al Comitato stesso stabilire anche la circuitazione. Per questi ultimi due giorni i vincitori del bando potranno comunque presentare proposte al Comitato e al Direttore del Sistema”.

Per il il presidente del X Municipio, Sandro Medici, il destino dei teatri romani è ormai nelle mani di burocrati, notabili, passacarte e perfino qualche politico «è questo l'avvilente senso della proposta dell'assessore alla cultura Dino Gasperini, annunciata da mesi e oggi resa pubblica addirittura peggiorata ». Medici parla poi di nomine «clientelari e polverose» e chiede se s'intende rilanciare il teatro romano «con improvvisatori e ignari», mentre si moltiplicano comitati, esperti e organi d'indirizzo. E aggiunge: «Temo che il pur volenteroso Gasperini non si renda conto di cosa sia la scena culturale di Roma, la sua delibera è un informe, maldestro e anche vano tentativo di mettere le mutande al mondo del teatro, prigioniero di una visione archeologica della gestione culturale e subalterno alla logica del controllo politico sulla produzione artistica. Si sperava che dopo le esperienze del Valle, del Palazzo, dell'Angelo Mai e delle tante realtà autogestite, l'amministrazione comunale avesse capito che gli spazi culturali non possono essere trattati come mercati rionali o parcheggi pubblici- conclude Medici- ma purtroppo la giunta Alemanno continua a pensare che Roma non debba somigliare a Berlino o a Barcellona, e che la cultura sia una sfilata di centurioni e gladiatori o un'imbarcata di improbabili figuranti».

È SUCCESSO OGGI...

Accendono il forno e prendono fuoco: feriti padre e figlia

Una fiammata li ha investiti non appena acceso il forno. Probabilmente per un fuga di gas ieri verso le 19.30 è divampato un incendo in una casa in via di Gricciano, nei pressi di Cerveteri....

Mafia Capitale, quasi 500 anni complessivi di carcere chiesti dai PM per gli imputati

Erano 16 di 46 gli imputati del processo 'Mafia Capitale' che si sono presentati stamane nell'aula bunker di Rebibbia per ascoltare la requisitoria conclusiva dell'Accusa, in attesa della richiesta di condanne che i Pm...
roma

La truffa dei finti poliziotti: un altro caso a Roma

Con tanto di lampeggiante blu sul tettino, in piena notte, fermavano le auto in transito a Tor Bella Monaca e, spacciandosi per poliziotti, fingevano di effettuare dei controlli,  depredando le persone dei loro averi. Quando sono...
tuscolano

Schianto sull’Aurelia: giornata di paura

Giornata particolarmente impegnativa quella di oggi 27 aprile 2017 per i Vigili del Fuoco di Civitavecchia. I VVF fra ascensori bloccati, aperture porta e soccorsi vari, sono intervenuti per due incidenti stradali.   Il primo a...

Chiude la figlia in macchina e va a giocare alle slot machines

In preda alla febbre del gioco, ha preso l'auto della donna per cui lavora come badante, ha parcheggiato nei pressi di un bar di Villanova di Guidonia, chiuso la figlia di 7 anni in...