Ferrovie, 6 passeggeri su 100 non pagano il biglietto: nel 2011 sanzioni per 2mln

0
27

In media il 6 per cento circa dei viaggiatori non paga il biglietto sulle ferrovie regionali. Nel 2011 sono state emesse sanzioni a bordo treno per un valore nominale di circa due milioni di euro. I dati sono stati forniti nel corso della conferenza stampa "Regione Lazio e Ferrovie dello Stato italiane insieme contro l'evasione tariffaria" che si è svolta questa mattina presso la stazione Fs di Fiumicino Aeroporto.

La linea che soffre maggiormente dell'evasione tariffaria è la Fr8, Roma -Nettuno, con il 10,4, seguita dalla Fr4 Roma-Velletri (8,7 per cento) e la Fr3 Roma-Cesano-Viterbo con il 7,7 per cento. Nel range fra il 4 e il 6 per cento ci sono la linea Fr1 Orte-Fiumicino Aeroporto che con una media di 77 mila utenti al giorno, ha un evasione pari al 5,4 per cento, la Fr7 Roma-Formia con il 5,1 per cento, la linea Fr2 Roma-Tivoli-Avezzano 4,7 per cento e la Fr5 Roma-Civitavecchia con il 4,4 per cento.

Sulla Fr6 Roma-Cassino non paga il biglietto il 2,6 per cento dei viaggiatori totali. Il Leonardo Express ha il tasso più basso d'evasione, pari all'uno per cento. Sono intervenuti alla presentazione stampa Francesco Lollobrigida, assessore della Regione Lazio alle Politiche per la Mobilità e il Tpl; Aniello Semplice, direttore regionale Trenitalia Lazio; Silvio Gizzi, direttore Produzione Roma di Rete Ferroviaria Italiana.