Rifiuti, i privati vogliono fare la loro parte

0
73

Forse è dai privati che può venire una prima risposta alla crisi sui rifiuti nel Lazio. A ribadirlo è stata ieri la Federlazio, durante un convegno al Tempio di Adriano cui hanno preso parte tra gli altri l'assessore regionale Di Paolo e quello provinciale Civita e l'immancabile Manlio Cerroni, proprietario di Malagrotta.

«Ci sono impianti, come il ri-gassificatore o il termo-valorizzatore, che sono necessari, ma non si possono usare solo le risorse pubbliche, in tutto questo bisogna coinvolgere anche noi imprenditori», ha rivendicato Il presidente di Federlazio Ambiente, Bruno Landi. Una risposta precisa a chi gli aveva posto la domanda sul ruolo degli imprenditori nell'affrontare l'emergenza rifiuti. Ma colui che ha "salvato" Roma dalla monnezza, come ha spesso ribadito, l'ultraottantenne avvocato Manlio Cerroni non si è risparmiato nemmeno questa volta il tradizionale intervento. Intanto confermando che Malagrotta, fino al 31 dicembre, potrà accogliere i rifiuti, anche se in altre occasioni non avesse escluso tempi più lunghi. Ma questa volta sulla discarica ha glissato, insistendo sulla realizzazione degli impianti di pre-trattamento perché lo impone la legge anche se in Italia più del 60% del ciclo dei rifiuti non viene pretrattato.

Il presidente del Consorzio Colari, alla domanda sulla possibilità di uscire dall'emergenza rifiuti, ha poi aggiunto: «Bisogna dare attuazione al piano dei rifiuti approvato dalla giunta Polverini, che ha come termine la metà del 2015. Siamo tutti d'accordo su quel piano. Quello che manca è la parte finanziaria: servono 550 milioni per realizzarlo. Noi privati ci siamo offerti di realizzarlo, ma dobbiamo essere accompagnati dalle istituzioni nella richiesta di mutui alle banche». Per L'assessore provinciale all'Ambiente Michele Civita, questa è l'occasione per ripensare tutto il ciclo dei rifiuti. «La Provincia ha portato 600mila cittadini a fare la raccolta differenziata porta a porta. Un ottimo risultato tenendo presente che spesso le amministrazioni vengono lasciate sole». Un accenno positivo al commissariamento per i rifiuti è venuto da Pietro di Paolo, assessore regionale all'Ambiente che ha ammesso la funzione dello strumento commissariale «seppur sofferto» che può accompagnare le istituzioni «senza de-responsabilizzarle».

Ma per il presidente dei Verdi del Lazio, Nando Bonessio «un anno di commissariamento ha prodotto poco. Il risultato più importante è che le comunità locali hanno preso consapevolezza e adesso chiedono un cambiamento nel trattamento dei rifiuti». E' intervenuto anche l'assessore capitolino all'ambiente Marco Visconti: «Non c'è ancora un'emergenza dei rifiuti – ha detto- ma più che altro ci sono delle priorità. Bisogna educare i cittadini alla differenziata e soprattutto mandare a pieno regime la filiera di impianti di riciclo e riuso». Un passo avanti di Federlazio Ambiente che solo lo scorso anno di questi tempi minacciava la serrata degli impianti per i ritardi nei pagamenti dei comuni. I privati vogliono fare la loro parte nei confronti del piano regionale dei rifiuti, ma resta il fatto che la scelta della discarica alternativa a Malagrotta pesa sulle spalle delle politiche commissariali. E qui siamo davvero ancora in alto mare. Sorge allora spontanea la domanda; non sarebbe meglio che la politica tout court e le istituzioni riassumessero ancora sulle "loro" spalle la responsabilità delle decisioni?

cinque 

È SUCCESSO OGGI...

regione lazio

Sulle macerie di Amatrice Pirozzi attacca e la Regione si difende

Covava da tempo la polemica fra il sindaco di Amatrice Sergio Pirozzi e la Regione sulla rimozione delle macerie, a suo avviso gravemente in ritardo e tale da ipotecare la ripresa economica e sociale nelle...

Tremendo incidente, un’auto si scontra con una moto: centauro in pericolo di vita

Un centauro è in pericolo di vita dopo un brutto incidente con un'Opel Corsa. É accaduto la scorsa notte a Roma, intorno alle 2.30, in largo Bratislava. Sul posto sono intervenuti gli agenti del...

Rubava nelle auto parcheggiate: fermato rapinatore seriale

Nemmeno l’obbligo di presentazione alla P.G. per i suoi precedenti reati lo hanno fatto desistere, ma ieri sera, la sua ostinazione a delinquere gli è costata un altro arresto. In manette un 56enne romano, ben noto ai...

IX Municipio, per l’ex assessora Laurelli i grillini “sfasciano e non costruiscono”

Luisa Laurelli è stata assessore alle politiche sociali e alla scuola nella giunta Marino per 14 mesi nel 2015; psicologa e psicoterapeuta vanta un lunghissimo curriculum di esperienze professionali e politiche rimanendo attivamente impegnata nel...

Botte, sputi e insulti alla compagna: allontanato dalla polizia

Maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate: questi i reati contestati ad un romeno di 64 anni. Vittima, la compagna. Gli agenti della Polizia di Stato del Commissariato di Fiumicino si sono presentati a...