Atac, vietato fotografare. Ma il popolo di Twitter reagisce

0
22

Dopo la stagione disastrosa sui binari della Roma-Lido, l’Atac ha deciso di avvalersi delle normative anti terrorismo che vietano di filmare e scattare foto. Nella burrascosa polemica è finito il pendolare che fotografava le scale mobili alla stazione di Casalbernocchi, per il signore armato di macchinetta è scattata, lo scorso 29 agosto, l’immancabile denuncia.

Si trattava, ha comunicato Atac, dell’avvocato al centro di una polemica, per aver raccontato ai giornali di una donna disabile in carrozzina rimasta bloccata alla stazione di Casal Bernocchi: «notizia dimostratasi falsa» per cui l’azienda ha promesso battaglia legale.

L’11 maggio scorso però identica scena. Protagonista un giovane professionista. Querelati per «violazione dei segreti militari»: è questa, in sostanza la legge del Regio Decreto dell’11 luglio 1941, cui fa riferimento l’Atac quando parla di divieti di fotografare la Roma-Lido.

Ma gli irriducibili della Roma-Lido non si arrendono. E a modo loro promettono battaglia. Così, ecco che su twitter è comparso un nuovo hashtag che sta già facendo il giro della rete: #regiodecretonuntetemo. E con la solita ironia non si sono quindi lasciati intimorire.

(Cristina Ferretti)