Campidoglio, Alemanno incontra maggioranza: \”Non ritirerò la candidatura in nessun caso\”

0
64

Prima della presentazione del festival della cultura ebraica il sindaco Gianni Alemanno ha riunito in Campidoglio i consiglieri della sua maggioranza.

Da quanto è potuto trapelare dell'incontro che precede la discussione del bilancio capitolino che inizierà domani per concludersi presumibilmente fra 10 giorni,  il sindaco ha inteso dissipare tutte le voci e le indiscrezioni stampa relative alla sua rinuncia alla candidatura come risulta dal successivo comunicato stampa battuto dalle agenzie nel quale Alemanno afferma che il 26 gennaio affronterà le primarie del Pdl e che  non ritirerà in alcun caso la sua candidatura, "tanto meno per decisioni di partito perché credo che l'unica disciplina che ci possa essere sia quella nei confronti degli elettori". Aggiungendo: "Ho detto che ci vogliono le primarie, quindi entro il 26 gennaio chiunque potrà candidarsi e verificare quale sia la migliore candidatura per il centro destra. Io comunque sarò a quelle primarie e mi candido al di la' di ogni disciplina".

Dopo aver smentito l'infausto esito dei sondaggi che gli attribuirebbero un notevole scarto percentuale a favore del presidente della provincia Nicola Zingaretti alle prossime elezioni comunali del 2013, Alemanno avrebbe affrontato senza grande entusiasmo la questione della discarica ai Monti dell'Ortaccio lasciando intendere che la decisione del commissario Sottile appare ormai irrevocabile, ma invitando i suoi consiglieri a sostenere le proteste dei cittadini della valle Galeria che da tempo si stanno mobilitando contro questa soluzione. Atteggiamento che pare coinvolgere anche le altre istituzioni, Provincia e Regione,  che comunque tendono a rinviare ogni iniziativa alla prossima conferenza dei servizi alla quale dovrebbero partecipare  anche i presidenti del XV e XVI municipio.

Al termine della presentazione del festival Alemanno e Zingaretti si sono brevemente incontrati al di fuori degli occhi e degli orecchi indiscreti dei numerosi giornalisti convenuti per l'occasione alla Sala delle Bandiere in Campidoglio.

gl