Più fiducia alle piccole giovani imprese

0
26

Dall'officina meccanica a una nuova macchina per la regia; da una "fabbrica" di cioccolato alla produzione di opere letterarie, musicali e cine-telavisive. Questi alcuni dei progetti che si sono aggiudicati il bando Provincia di Roma-Unicredit per la capitalizzazione e accesso al credito.

Sedici in tutto le imprese finanziate, composte in gran parte da giovani. Centocinquanta i posti di lavoro previsti per un totale di quasi due milioni di investimenti presentati. Ieri a Palazzo Valentini, la consegna degli attestati.

«In un momento drammatico – ha detto il presidente della Provincia Nicola Zingaretti – è la dimostrazione che si può fare, che e' possibile creare lavoro mettendo sul mercato le risorse pubbliche e investendo sulle idee». Palazzo Valentini per questo progetto ha stanziato 1milione 158mila euro, il resto dei finanziamenti sarà concesso da Unicredit.

Le imprese dovranno restituire i soldi alla Provincia dopo 3 anni di attività a tasso zero. I finanziamenti Unicredit dovranno essere restituiti invece 4 nei primi 5 anni di attività. Sedici le imprese beneficiarie, dislocate tra Roma, Ciampino, Cave, Ladispoli, Castelgandolfo, Guidonia, Ardea, Palombara e Pomezia. Tre delle 16 imprese beneficiarie dei finanziamenti sono composte interamente da donne. Tra i progetti più interessanti e originali, si segnalano "Celiachiamo. com", un forno esclusivo, unico in provincia di Roma, per la produzione di prodotti freschi per celiaci a Ciampino; un pub jamaicano "Happy pub" in franchising a Palombara; "Apegotour", un'agenzia di viaggi che organizza tour con una ape-calessino elettrica, "Fulish srl", una start-up per la commercializzazione del tessile made in Italy; la "Mama film srl" che utilizzerà una nuova macchina da regia per prodotti audiovisivi; "Color Cioccolato snc", impresa femminile di cioccolateria con laboratorio per la pralineria a Roma.

Per l'assessore provinciale al Bilancio Antonio Rosati «E’ così possibile creare 'lavoro buono', quello che sempre chiedono i sindacati, ossia non assistito, coniugando rigore e sviluppo». «Un'iniziativa lodevole di Provincia e Unicredit – ha detto Alessandro Rossi dei giovani di Unindustria – Investire sulle start-up è fondamentale e rappresenta un esempio anche per il governo».

«La strada giusta per ricominciare a crescere », ha affermato Stefano Venditti di Legacoop Roma e Lazio, mentre per il presidente di Confesercenti Roma, Valter Giammaria, si tratta di «uno stimolo per i giovani che vogliono investire e che decidono di rischiare in prima persona».

Renato Mariano