Regionali, Pd: «Elezioni al più presto, a disposizione 75 milioni»

0
37

Ieri nel primo pomeriggio, alla Pisana si è tenuta una conferenza stampa del gruppo del PD che come ormai avviene da qualche giorno, chiede a gran voce le elezioni al più presto.

«La Polverini ha a disposizione nel capitolo spese obbligatorie 65 milioni di euro, e sul capitolo elezioni 10 milioni già a disposizione. Per finalizzare queste risorse basta un decreto suo, non serve nè la giunta nè un passaggio in Aula» ha riaffermato il capogruppo Montino che ha quindi proseguito: «Sono somme previste dal bilancio 2012».

Chiaramente queste sono state le obiezioni ai ragionamenti di natura economica proposti dalla Polverini. Ma sempre parlando squisitamente di ragionamenti legati all’economia e non alla decenza ed al rispetto delle regole, Montino ha messo in luce che: «Con la Regione “nel limbo” sono a rischio ben 500 milioni di euro, cioè tutti i fondi Por dell'Unione europea destinati al Lazio».

L’ex vicepresidente ha quindi mostrato un documento del direttore del Dipartimento Politica Regionale della Commissione europea Walter Deffaa che riguardava la “Procedura di sospensione dei pagamenti intermedi (art 92) e interruzione dei termini di pagamento (art.91)”. In pratica la commissione ha riscontrato che “il sistema di gestione e di controllo del programma operativo presenta gravi carenze”. L’effetto previsto potrebbe essere che in assenza di risposte o dopo la stessa “la Commissione può decidere senza ulteriore indugio di sospendere i pagamenti intermedi''.

«Si tratta della gestione dei fondi 2011 – ha precisato Montino – non c’è dubbio su questo». La Commissione, quindi ha bloccato tutti i pagamenti e risulta che il 16 di questo mese la Regione abbia l’ultima possibilità di passare “l’esame di riparazione”. Compiti importanti, compiti gravosi che necessitano di un governo regionale nel pieno della propria forza politica e legittimità istituzionale. In questo momento la signora Polverini non può avere ne l’una ne l’altra. Viceversa, sembra, che la priorità sia quella di guadagnare tempo per continuare a fare nomine.

Barney